Whokill<small></small>
Rock Internazionale − Pop − Electro, Beat

TUnE-yArDs

Whokill

2011 - 4AD Records
30/05/2011 - di
Ritorna su 4AD Records, quella ragazzaccia di tUnE-yArDs con il suo avant folk, oggi vestito nei colori sgargianti di electro pop e etnica,  farà impazzire gli appassionati di musica, ma soprattutto i ricercatori snob del lo-fi ad ogni costo.

Se non vi siete ancora imbattuti nelle sonorità degli tUnE-yArDs la loro nuova fatica intitolata Whokill rappresenta un motivo per scoprire la one-woman-band americana: la sua carica afro e black, si spartisce i ritmi del continente antropo-musicale per eccellenza, viaggiando ad alta velocità con un’elettronica da stordimento. Merril si sdraia letteralmente sul suo synth e con le spigolosità naturali del proprio corpo ci regalano un improvvisazione avanguardistica senza scomporre alcuna struttura melodica;  non si risparmia nemmeno in sperimentazione disorientando le orecchie degli amanti del pop, e ammiccando con sensualismi beat chi può detestare il loro approccio world.
Sembrano ancora lanciati nella ricerca di uno stile incandescente, le incursioni sonore o la ritmica costante fanno tutti parte di un sistema volto a rileggere un tribalismo che si divide tra la solarità folk del precedente Bird Brains (2009) e un approfondimento sia sonoro che vocale, in cui la componente Rn’B nella voce di Merril Garbus.  

Da buona manipolatrice, non disdegnano i movimenti danzerecci ma soprattutto quei singoloni da paura come ci suggerisce l’africanismo di 6, miglior brano e singolo degli ultimi mesi. 
Giocattrice di musica a bassa fedeltà tUnE-yArDs rappresenta una delle realtà più innovative del momento, e sicuramente Whokill è un disco da non farsi scappare.

Track List

  • My Country
  • Es-So
  • Gangsta
  • Powa
  • Riotriot
  • Bizness
  • Doorstep
  • You Yes You
  • Wooly Wolly Gong
  • Killa