A stranger in this time<small></small>
Americana − Songwriting

Tim Grimm

A stranger in this time

2017 - Appaloosa / Ird
29/04/2017 - di
Una famiglia, una sola visione su vita, musica e valori. Una famiglia fortunata, in cui non saranno mancati dolori e tempeste, ma che ha tenuto forte il timone del proprio percorso, fino a concepire un prolungamento di sé riversato su disco: Tim Grimm, il talentuoso e versatile attore e cantautore folk e country, attorniato dai figli Jackson (chitarre, banjo, mandolino e cori) e Connor (bass), e dalla moglie Jan Lucas (armonica e cori), ossia dalla sua Family Band, per la prima volta non solo in qualità di musicisti che lo accompagnano in concerto, ma anche di scrittori e collaboratori nella costruzione del disco, presenta A Stranger In This Time, una raccolta di brani intimi, delicati ed emozionanti, suonati e cantati con partecipazione e vibrante emozione.

La canzone che apre il disco, These Rollin’ Hills, ci fa entrare in punta di corda e di voci nel mondo di Grimm, in cui gli echi di Steve Earle e di Woody Guthrie, oltre che di Townes e di John Prine, si intrecciano a riflessioni contemporanee sul mondo di oggi, e sul disadattamento che coglie l`autore, nel momento in cui si rende conto che questa società chiede ritmo insulso e non belle storie, rumore e non armonia. E, se Gonna Be Great e Black Snake pagano un tributo rispettivamente a Leonard Cohen e a Bob Dylan, non sono semplici omaggi privi di creatività, ma si impregnano di una protesta sociale e altamente politica, che suona irrimediabilmente anni Dieci del Duemila.

Uno dei pezzi più riusciti, poi, Thirteen Years, racconta dell`albero caduto nella fattoria di suo nonno, divenuto legno per la chitarra con cui Grimm suona nell`album; e questa piccola storia, metà ballata, metà spoken words, restituisce appieno lo spirito di tutto il disco, in cui appunto le storie recuperano tutta la loro dignità emblematica e suggestiva.

Completa l`atmosfera old-time la resa potente del traditional Darlin` Cory, impreziosita dal fiddle di Diederik van Wassenaer e arrangiata da Jackson Grimm, mentre l`accurata edizione italiana contiene una riuscita traduzione di tutti i testi, che permette una migliore comprensione del loro significato, e di conseguenza un più efficace apprezzamento nei confronti di un`opera particolarmente compatta e a fuoco.

Track List

  • These Rollin` Hills
  • Gonna Be Great
  • So Strong
  • Thirteen Years
  • Black Snake
  • Finding Home
  • Hard Road
  • The Hungry Grass
  • Darlin` Cory
  • Over the Waves
  • Over Hill and Dale