University<small></small>
− Americana

Throwing Muses

University

1995 -
28/09/2003 - di
“…Water water everywhere…”, non so se Kristin Hersh leggesse Coleridge componendo i testi di University, ma l’acqua è l’elemento che ritorna e si rincorre con notevole frequenza nelle trame e nelle parole di questo superbo disco delle Throwing Muses datato 1995.

Dopo la divisione a dir poco burrascosa tra la Hersh e Tania Donnely ( co-fondatrice della band e leader, in seguito, dei Belly), University ci consegna una vena compositiva della prima più cristallina che mai, non sentendo affatto il peso di dover comporre da sola o di non dividere le attenzioni della critica con la sua amica/nemica Tania, anzi, il tipico sound febbrile e colto della band appare eccelso. Potremmo definire, senza tema di smentita, University l’album della maturità definitiva della band; dove a brani carichi d’energia e brillantezza espressiva assoluta ( vedi Start o Calm Down, Come Down) si susseguono arrangiamenti eccelsi in cui violoncelli e archi sono inseriti alla perfezione in trame sonore sopraffine ( vedi That’s All You Wanted o Flood) o brani più tipicamente rock aggressivi e pungenti ( vedi Brigth Yellow Gun o Shimmer).

In definitiva, tutti i brani di University sono, a loro modo, incantevoli e magnetici e, ogni qual volta pongo questo disco sul piatto del mio stereo ( ebbene si, ragazzi, non ci posso far niente, ascolto ancora il vinile!!) non posso smettere di assaporarlo per intero, lasciandomi l’amaro in bocca per il solo fatto di esser composto solo da 14 brani!!

P.S. la carriera della mia “musa” Kristin produsse l’ennesima gemma, sfornata dalla cantante americana in versione solista: il disco “Hips and Makers” del 1994; procuratevelo e capirete da dove nascano le canzoni delle Throwing Muses; partivano tutte da una superba base di note intrecciata alle altre come in una raffinata stoffa araba, ed “Hips and Makers” ne è la trama(in senso di stoffa) con più ornamenti possibili se pur lasciata allo stato grezzo, visto che il disco è nella sua quasi totalità in versione acustica.

Track List

  • Bright Yellow gun|
  • That’s All you Wanted|
  • Hazing|
  • Crabtown|
  • Start|
  • Shimmer|
  • No Way In Hell|
  • Flood|
  • Teller|
  • Snakeface|
  • Fever Few|
  • Calm Down, Come Down|
  • University|
  • Surf Cowboy