The Fire Still Burns - Live From Toronto December 4th 1993<small></small>
Americana • Country • coutry rock folk roots

The Band The Fire Still Burns - Live From Toronto December 4th 1993

2016 - Lexington Records

07/02/2016 di Claudio Giuliani

#The Band#Americana#Country

In questi ultimi tempi, grazie a grovigli ed escamotage giuridici, siamo stati tempestati da una miriade di dischi live più o meno legali, alcuni decisamente belli e preziosi, ben incisi e con performance davvero notevoli che chissà perché sono rimasti sepolti negli archivi a prendere polvere e non di rado superiori anche agli album ufficiali editi all’epoca; altri un po’ meno validi e con incisioni qualitativamente discrete e qualche volta anche un po’ fraudolenti in quanto ripropongono più volte lo stesso bootleg con copertine diverse e note manipolate. Ma l’appassionato non mancherà di scovare e selezionare perle irrinunciabili che andranno, con soddisfazione per le orecchie e l’anima, ad arricchire la propria collezione. Questo di cui andiamo ad accennare è uno di quei dischetti da non lasciarsi scappare, l’incisione è davvero eccellente, il gruppo ha la marcia giusta e le canzoni sono puro piacere uditivo… e poi, signori miei, stiamo parlando della Band, non certo di tirocinanti qualsiasi.

Siamo all’inizio degli anni novanta e The Band si è riunita nuovamente per incidere un disco: Jericho, un album di inconfutabile valore che sono andato a riascoltare per l’occasione e devo dire che il tempo non l’ha offuscato, anzi!! direi che suona eternamente bello e attuale, apprezzabile forse più ora che al tempo.

Robbie Robertson non è più nel gruppo, non c’è più nemmeno Richard Manuel (come invece erroneamente riportato sulle note del retro-copertina), Manuel purtroppo era morto ormai da qualche anno (1986). Insieme a Rick Danko e Garth Hudson c’è invece Levon Helm che inspiegabilmente non viene nominato nelle stesse note di copertina. In quel momento The Band comprendeva anche Jim Weider on guitars, Randy Charlante: drums e Richard Bell al piano.

Il concerto è stato registrato alla Convention Hall di Toronto il 4 Dicembre 1993 nel corso del tour di supporto a Jericho che, al tempo, era fresco di stampa; difatti ben cinque tracks su dieci arrivano dall’allora nuovo disco mentre e altre sono catturate dall’enorme repertorio del gruppo. Tra i “nuovi” brani spiccano un’immensa versione di Bilnd Willie McTell, la cover di Dylan è davvero ben strutturata e piena di pathos, da pelle d’oca. Atlantic City (Springsteen) ha una veste roots appropriata e convincente, con Hudson alla fisarmonica e scambio di voci e un arrangiamento che ci fanno prigionieri.

Sempre da Jericho c’è Stuff You Gotta Watch con il suo fervore boogie, una pungolante Remedy e le conclusive annotazioni bluesy di Blues Stay Away From Me. Poi, per il nostro godimento, c’è l’intensità di una splendida It Makes No Difference, bello l’assolo centrale che si intreccia con il sax, e suggestivi flashback mnemonici bussano alla porta riaffiorando dalla palude della quotidianità, emozioni che si susseguono con classici senza tempo come una buona Stape I’m In, gli stimolanti giochi di squadra di Life Is A Carnival, l’eterna cromatura esuberante di Ophelia e l’inno emblema della formazione: The Weight, una versione talmente bella che non ha nulla da invidiare a tutte le altre già note, Danko & Helm si passano la voce e gli strumenti girano tra gli astri con il piano a disegnar contrappunti. Buon disco; non solo per Band people!!

NB: il video e relativo ad un programma televisivo tegistrato la settimana dopo

Track List

  • The Shape I`m In
  • Blind Willie McTell
  • Atlantic City
  • It Makes No Difference
  • Stuff You Gotta Watch
  • Life Is a Carnival
  • Ophelia
  • The Weight
  • The Remedy
  • Blues Stay Away from Me

Articoli Collegati

The Band

Live at the Academy of Music 1971

Recensione di Luciano Re

The Band

Music from big pink

Recensione di Christian Verzeletti