Tutto cambia<small></small>
World − Folk − Canzone d'autore

Teresa De Sio

Tutto cambia

2011 - C.o.r.e./Edel
07/11/2011 - di
Tutto cambia. Una generazione di artisti che hanno fatto la storia della musica italiana sembra voglia darci questo messaggio e incitare a non considerare la resa, culturale e politica, l'unico possibile futuro.
Teresa De Sio lo fa con questo album portando avanti la tradizione non solo per mantenere in vita le radici, ma spingendo la canzone napoletana, la taranta, il folk oltre l'autoreferenzialità, i confini nazionali, l'attualità, le differenze dialettali, la rabbia e il passato.
Un'operazione musicale e culturale ispirata, coerente e precisa che non si è mai arrestata per la De Sio dai Musicanova, passando per i successi degli anni '80 e per il progetto La notte del Dio che balla (1999) con giovani artisti folk, fino ad arrivare al precedente Sacco e fuoco (2008).

In quest'ottica Tutto cambia non è che la prosecuzione ideale della carriera dell'artista napoletana: fatta propria la tradizione di De Andrè con una risposta femminile e carica di speranza ad Amore che vieni amore che vai (L'amore assoluto ne è una sorta di antifrasi) e con una riuscita traduzione in napoletano di Creuza de ma (Na strada miezzo o mare), reso omaggio ai suoi maestri Modugno (Lu Brigante, Scioscia Popolo) e Matteo Salvatore (su un suo racconto è basata Padroni e bestie), Teresa De Sio racconta tutta la sua indignazione di donna e cittadina, l'irrequietudine di chi percepisce la discrepanza tra ideali, etica e realtà.

Dopo un rassicurante inizio (la title-track è la raduzione del brano reso famoso dall'immensa Mercedes Sosa) si passa all'inquietudine di Non dormo mai tutta la notte ("il mio tempo è un'autista pazzo in un' utomobile senza freni") poi all'ironica e amara cover dell'Inno Nazionale di Carboni, per approdare all'avvelenata Basso Impero ("e intorno i cantanti cantano canzoni caricate a salve") preceduta dalle parole di Don Andrea Gallo.
Ultimi due colpi Brigantessa e Canta cu'me in cui si ritorna al dialetto napoletano, ai ritmi sostenuti e alla necessità di cambiare il mondo che abbiamo attorno.

Urgenza, rigore, passioni, inquietudini, la capacità di fotografare i nostri giorni in un modo splendido e impietoso, come solo un consapevole punto di vista femminile sa fare. Tutto questo è l'ultimo album di Teresa De Sio e quel ringraziamento a Manuel Agnelli nel booklet sembra voler dire che il cambiamento è solo all'inizio.  

Track List

  • Tutto cambia
  • Non dormo mai tutta la notte
  • L'amore assoluto
  • Inno nazionale
  • Sulla violenza e sulla speranza
  • Basso impero
  • Padroni e bestie
  • Na strada miezzo o mare
  • Brigantessa
  • Lu brigante
  • Canta cu me
  • Scioscia popolo

Teresa De Sio Altri articoli