Il circolo vizioso<small></small>
Italiana − Canzone d`autore − Folk, dream-pop

Tablo

Il circolo vizioso

2012 - Mizar Records
28/01/2013 - di
Il circolo vizioso è il terzo disco di Tablo, nome d’arte di Nicola Tabellini, cantautore bresciano tra i più promettenti del panorama musicale italiano.

Come nel precedente album Non mi senti, del 2009, anche in questo lavoro Tablo parla del sentimento dell’amore, visto questa volta attraverso le emozioni dell’innamoramento ed è abbastanza singolare trovare nel panorama attuale della scena indipendente il tema dell’amore affrontato in due lavori consecutivi, sia pure sotto diverse angolazioni. 

Il disco e’ stato registrato sulle sponde di un lago montano, in una piccola casa di legno, utilizzando solo strumenti di oltre 30 anni fa e queste semplicità e intimità, unite alla “complicità” della band che lo accompagna (Claudio Gurra - pianoforte a muro e basso elettrico, Osman Meyredi - contrabbasso, Anna Ziliani - violoncello, Simone Gelmini - batteria e percussioni, Lois Francinelli - voce in L’arrivista) si riflettono direttamente nel risultato finale.

I dieci brani hanno una durata complessiva, breve di questi tempi, di soli 34 minuti e scorrono tra cantautorato pop, folk e arrangiamenti classici con testi delicati, quasi sussurrati con gentilezza e dolcezza.

Si inizia con lo strumentale e classicheggiante Prologo, cui seguono la swingante  Sei stata gentile, e la dolce, melanconica ballata da “camera” Tentazioni, con piano e violoncello che supportano le garbate e appassionate parole di un innamorato.

I morbidi arpeggi folk della chitarra di Nicola Tabellini aprono Tu, brano che cresce e prende ritmo nel ritornello, a cui fa seguito  Un viaggio, brano intimista e quasi decadente nella parte finale, con la brava Anna Ziliani al violoncello.

Il matrimonio di Aurora, tra amori, rimpianti e flashback, è forse il brano migliore del disco, mentre Stella ci avvolge in un’atmosfera melanconica con uno splendido violoncello che caratterizza il brano.

Con La scala morale, Parlami e L’arrivista aumentano i conflitti tra il mondo quasi ideale degli innamorati e la vita reale di tutti i giorni e il suono, che si fa più duro e nervoso, riflette queste situazioni.

Nicola Tabellini con la sua band ha realizzato un lavoro nel complesso ben arrangiato e suonato, con atmosfere semplici, ma avvolgenti, e con testi interessanti e diretti sul tema dell’amore e dell’innamoramento, anche se in alcuni momenti, soprattutto nei toni della voce, sembra essere un po’ ripetitivo.   

Disco lieve, ma non leggero, da gustare in assoluta tranquillità per riscoprire e rivitalizzare  emozioni e sentimenti  genuini e sinceri, troppe volte assopiti, nascosti e travolti dai ritmi frenetici della nostra vita moderna.

Encomiabile la scelta dell’autore di condividere con un vasto pubblico le emozioni del suo ultimo lavoro, offrendo l’intero album in free download sul sito www.tablodiscografia.bandcamp.com, dove è peraltro comunque possibile acquistare il disco fisico (con sorpresa).

 

Track List

  • Prologo
  • Sei stata gentile
  • Tentazioni
  • Tu
  • Un viaggio
  • Il matrimonio di Aurora
  • Stella
  • La scala morale
  • Parlami
  • L'arrivista