Come un pugno chiuso<small></small>
− Italiana

Statuto

Come un pugno chiuso

2007 - 2Toni/Venus
12/11/2007 - di
Essere Mod nell’anno di grazia 2007 può a molti apparire bizzarro, se non ridicolo. Deve invece essere una vera e propria missione - non ci sono altri termini - per band come gli Statuto alimentare il revival del proprio credo. Essere Mod per esistere, e rinnovare album dopo album un immaginario nostalgico per definizione, ma che paradossalmente proprio in questa sua veste rivela una vitalità e attualità che lo rendono degno di attenzione.
Prossimi all’ambita ricorrenza del venticinquennale gli Statuto non sono nuovi alla reinterpretazione di brani storici, ma mai prima d’ora avevano dedicato un album intero a cover di matrice Northern Soul, un genere di nicchia nel pur frastagliato mondo di suoni di stampo modernista. Anche il titolo stesso e l’illustrazione di copertina giocano con il simbolo di questo movimento musicale ricollocandolo nello scenario tipico a cui la band torinese ci ha abituati.
“Come un pugno chiuso” è un album dalla compattezza e integrità stilistica invidiabili, che a suo modo potrebbe aprire un mondo a chi non ha mai frequentato il genere, qui sviluppato con un gusto di matrice squisitamente pop, ciò nonostante la fedeltà rispetto alle versioni originali sia in alcuni casi completamente abbandonata o più spesso solamente accennata.
Tredici cover e un brano originale a cui spetta il compito di aprire la raccolta, come ormai tradizione, ideale colonna sonora per party danzanti. Le tematiche affrontate nei testi rimangono anch’esse ancorate saldamente allo stile Statuto. Love songs, rivendicazioni sociali, inni di stampo calcistico: non importa da che lato le si guardi, tutte suonano come un unico deciso inno al modernismo e ai valori da esso supportati.
Gli arrangiamenti sono filologicamente coerenti ed è un attimo vedersi immersi nel mood di un album gioiosamente demodè e divertente che - è bene precisarlo - resta pur sempre anche il limite di operazioni come questa. Siamo certi che la realizzazione abbia coinvolto e divertito al 100% Oskar e compagni e non mancherà di incontrare grande successo soprattutto nella sua esecuzione dal vivo.
Il recinto risulta ben costruito, godibile nel risultato e funzionale da renderlo talvolta una trappola da cui non è facile uscire, e lasciare all’esterno qualsiasi altro criterio razionale di guidizio.

Track List

  • Se tu se lei|
  • Per la vita|
  • Sempre insieme a te|
  • Liberta’|
  • Come un pugno chiuso|
  • Non e’ il tempo|
  • Alta velocita’|
  • Se questo e’ l’amor|
  • Citta’ superba|
  • Non voglio scordarti|
  • Non hai bisogno|
  • Il padrino|
  • Tocca a te|
  • La casa per me