Vivi per miracolo<small></small>

Spread

Vivi per miracolo

2018 - Go Down records
05/07/2018 - di
Gli Spread sono un quartetto bergamasco formato da: Roberto Longaretti (voce), Valentino Novelli (basso), Paolo Fusini (chitarre) e Paolo Colleoni (batteria e percussioni). Vivi per Miracolo segna il loro ritorno sulle scene dopo C’è tutto il tempo per dormire sottoterra del 2011 ed un intenso tour, e si avvale della registrazione e del missaggio di Alberto Ferrari (Verdena), nonché del contributo di Luca Ferrari (Verdena) e Nico Atzori alle percussioni come special guest.

Il lavoro ha il sapore della nebbia e delle schiarite della Pianura Padana. Non è solo per motivi geografici. Soprattutto in brani come Fedora e Spaghetti aglio e odio c’è un qualcosa di Padania (2012) degli Afterhours. La voce di Roberto Longaretti,  anche se più alta, fa pensare al gran lavoro di  ricerca vocale compiuto da Manuel Agnelli per quel disco.

Vivi per Miracolo si muove tra diversi piani tematici e sonori tra i diversi pezzi e anche all’interno degli stessi brani. Se l’iniziale ed incessante Trumpolino è politica, e non sembra parlare solo degli USA (“cosa comportano due voti in più o no?”) mentre sembra prendere a picconate i muri (materiali o meno), la successiva Sottinsù ha un testo più intimista ,ma il piede va gradualmente sull’acceleratore, passando parallelamente da “petali e fior di loto” a “fobie”.
CCNNPP con il falsetto iniziale sembra quasi un divertissement e poi declina in una sorta di ritmo tribale elettrificato  tarantolato. Cifre uniche è forse il brano che maggiormente si presta ad essere cantata dal pubblico dal vivo, con i suoi giochi di assonanze e un andamento da battimano.

La conclusiva Fuoco di paglia è un degno finale. La voce di Longaretti si fa graffiante e sembra trovare le chitarre come controcanto, mentre l’atmosfera è carica e densa sin dalle prime note, senza partenze in sordina. Gli Spread con Vivi per Miracolo approdano ad un gradino della loro carriera che deve diventare una pedana per forgiare la loro identità in modo cangiante ma riconoscibile: sempre evolvendosi ma assomigliando sempre più a sé stessi. E sembra proprio chele capacità ci siano.

Track List

  • Trumpolino
  • Sottinsù
  • Koskoosh
  • CCNNPP
  • Cifre uniche
  • C`è chi non lo sa
  • Fedora
  • Spaghetti aglio e odio
  • Come nuovi
  • Fuoco di paglia