Una giornata breve <small></small>
Emergenti − Alternative − new-wave

Someday

Una giornata breve

2018 - Libellula Music
18/01/2019 - di
I Someday vengono da Collegno, in provincia di Torino, e sono quattro: Daniele Bianco (voce, chitarra acustica ed elettrica, Michele Fierro (basso, voce), Luca Curci (tastiere e sintetizzatori) e Marco Tirapelle (batteria e percussioni). Una giornata breve, prodotto da Cristiano Lo Mele dei Perturbazione, è il secondo LP dopo This Doesn`t Exist del 2016 ed è un lavoro decisamente peculiare.

La vocalità per certi versi mi ha fatto venire in mente  Brunori Sas in brani come Rosa. Eppure questa sensazione viene come distorta e filtrata dalle sonorità tra rock, synth e new wave che sembrano caricare elettricamente ogni singola parola, che sembra pronta a saltare in aria. Ed in questi salti riescono a narrare delle storie, non sempre forse a lieto fine.

Parte bene già Weekend. Il protagonista forse farà un grande salto, ma il ritmo incessante sembra quasi voler disturbare i suoi pensieri e distrarlo.

Principi e principesse su un groove irresistibile, quasi da ballare, racconta la spirale involutiva di una storia d’amore che però forse si reggeva solo sui soldi spesi per fingere di essere felici. Più oscuramente virata sul fronte new – wave è Quello che mancava, con la voce narrante sospesa tra sogno/incubo e realtà.

La “ragazza in piedi sotto la pioggia” e “l’uomo dentro l’ufficio” di Altre Vite si specchiano l’uno nella “gioia leggera” dell’altro su un tappeto pop non scontato.

Bambino + caffè racconta del possibile divario tra i gioiosi desideri di un bambino per il suo futuro e quello che poi si diventerà, sfociando in un refrain rabbioso che irrompe tra le strofe quiete sull’infanzia.

La chiusura è affidata a Sentire, in cui delle lettere ritrovate diventano una madeleine e la dolcezza del suono sembra miele sulle ferite.

Nell’insieme manca solo il brano che ti si pianta in testa e non se ne va più, quel quid impercettibile in più che per ora sembra mancare. Ma data l’accurata ricerca sonora della band, probabilmente non ci sarà da aspettare a lungo.

Track List

  • Weekend
  • Principi e principesse
  • Quello che mancava
  • Altre vite
  • Bambino + caffè
  • Sentire