Anticalcio<small></small>
Italiana • Alternative

Sex Pizzul Anticalcio

2020 - Annibale Records

04/06/2020 di Francesco Malta

#Sex Pizzul#Italiana#Alternative #Sex Pizzul #Anticalcio #Mundial disco punk

Anticalcio è il secondo lavoro in studio dei toscani Sex Pizzul che arriva a tre anni di distanza dal loro disco di debutto Pedate. Il trio prosegue sulla strada tracciata dal primo lavoro, portando avanti lo il stile fatto di contaminazioni e sperimentazioni. Musica disco ed elettronica si uniscono portando con loro tante sonorità etniche e psichedeliche, suonando però il tutto con uno spiccato spirito punk.

Punk che esce prepotente già dal nome della band e con la sua assonanza ai capostipiti del genere Sex Pistols. Ma soprattutto il punk è preponderante nello scopo della band. Riuscire ad trovare un punto di contatto tra musica e calcio, due mondi diametralmente opposti che i Sex Pizzul provano ad unire, utilizzando il calcio come lingua universale del mondo.

La copertina dell'album non fa che rimarcare questa spiccata attitudine. Una serie di iconografie del calcio nostrano rilette in chiave surreale e grottesca, su tutti un "diabolico" Ciao ( Mascotte dei mondiali di Italia '90) che troneggia al centro del collage circodato da parecchi elementi da Anticalcio ( termine utilizzato spesso per indicare qualcosa non in linea con i canoni di bellezza del gioco). Così come è un collage di citazioni calcistiche tutto il disco, dalle più riconoscibili a quelle più nascoste.

L'iniziale Mounir ci porta in uno mondo ricco di suoni dove a farla da padrone sono i ritmi arabeggianti mescolati all'elettronica, cantata in diverse lingue, in un singolo perfetto per ballare, percorso che verrà seguito per tutto il resto dell'album. Il Mounir del titolo è verosimilmente un ex giocatore della Fiorentina ( Mounir El Hamdaoui soprannominato il Mago) che spesso si è guadagnato l'appellativo di Anticalcio. Mosquito vira su toni più post-punk, mantenendo però un ritmo intenso e incessante. La successiva Dribbling è una cover della celebre sigla dell'omonima trasmissione calcistica della Rai degli anni '60 composta da Piero Umiliani, riletta in chiave morbida e ipnotica. Knight Move parte più oscura per andare ad aprirsi nel finale psichedelico con l'organo a prendersi la scena. Cholito ( soprannome di altro ex giocatore della Fiorentina) torna su ritmi ballabili, più elettronici rispetto alle precedenti, con il cantato che altro non è che un coro da stadio per il calciatore che da il titolo al brano. La finale Remuntada celebra l'impresa del Liverpool dello scorso anno in Champions League con una lunga suite di quasi nove minuti dove la psichedelia è al centro del brano in uno spaccato della qualità tecnica della band.

I Sex Pizzul tirano fuori un secondo lavoro decisamente all'altezza delle aspettative. Sette brani che vagano dietro le sonorità più disparate senza però perdere di vista lo spartito principale. Un disco coerente, ben realizzato e che dimostra che le idee ai Sex Pizzul non mancano e che sanno perfettamente come metterle in pratica. Un altro ottimo passo per una band che inizia a diventare una certezza nell'ambiente musicale italiano.

Track List

  • Mounir
  • Mosquito
  • Dribbling
  • Knight Move
  • Dissin` My Miss(y)
  • Cholito
  • Remuntada

Articoli Collegati

Sex Pizzul

Pedate

Recensione di Matteo Mannocci