La Minore Resistenza<small></small>
Italiana − Pop − folk

Secondo Appartamento

La Minore Resistenza

2015 - Labella
03/03/2016 - di
A due anni di distanza dall’omonimo esordio ritorna il quintetto Secondo AppartamentoLa minore resistenza, pubblicato per Labella, segue la strada del new-folk intrapresa con il primo album ma rimodellandone i suoni, smussando gli angoli spigolosi del folk più puro in favore di una maggiore armonia tra le parti e di un più accurato intreccio melodico. L’aggiunta della batteria, l’utilizzo di strumenti come la tromba, l’oboe o il violino, uniti ai cori che riempiono gli spazi, danno al nuovo album maggior spessore sonoro e dimostrano una migliorata capacità compositiva.

Il filo sottile che lega le dieci tracce dell’album è quello del viaggio, inteso non soltanto come esperienza spirituale e metaforica ma che deve farsi anche fisico e materiale, perché come recita Io non ho paura, brano che apre l’album, se tutto avesse un senso / non lo trovo con la mente / ma lo scopro col mio corpo. È quindi un viaggio di cui non bisogna avere paura, che diventa a volte una necessità di fuga verso un futuro possibile, come il viaggio dei migranti in Mediterraneo, o ancora il viaggio della memoria di Il buongiorno: era bella quella foto del liceo / senza né un lavoro né una laurea / nel buongiorno della mia maturità. 

Niente di originale e stupefacente ma un suono fresco e allegro, una piacevole mescolanza di immagini e suoni ben composti che fanno de La minore resistenza un album abbastanza gradevole.

Track List

  • Io non ho paura
  • Il buongiorno
  • Mediterraneo
  • Mi stupirò
  • Lascia la Toscana
  • La minore resistenza
  • Via Chiantigiana
  • 7 e 23
  • Un giorno in più
  • Dal Polo al Giappone