Luigi<small></small>
Italiana − Canzone d`autore

Roberta Alloisio E Armando Corsi

Luigi

2018 - OrangeHomeRecords
12/04/2018 - di
«Cantare Tenco è difficilissimo - diceva Roberta Alloisio, in occasione dell`anteprima del cd Luigi, nel gennaio 2017 - perché è esatto in ogni sua parola. Quando Graziella Tenco (cognata di Luigi, ndr) mi ha chiesto perché non lo cantassi, ho raccolto la sfida. In un secondo momento è arrivato il cd, rispettando la famiglia e ascoltando suggerimenti».

Pochi mesi dopo, il 3 marzo di un anno fa, Roberta scompariva per un attacco cardiaco, a soli 53 anni; a distanza di un anno, in occasione di quello che sarebbe stato l`ottantesimo compleanno di Tenco, il 21 marzo scorso, è stato finalmente pubblicato l`album, che gode del sostegno della famiglia del cantautore, e che contiene 13 brani, splendidi di per sé, e splendidamente interpretati dalla voce appassionata e superlativa di Roberta Alloisio, sostenuta e arricchita dalla chitarra del fuoriclasse Armando Corsi.

Difficile avere, in un solo disco, due Targhe Tenco, che presentano brani di Tenco; ancora più raro è ascoltare, in quel disco, il fischio originale di Luigi che introduce Un giorno come un altro, e Corsi che suona la chitarra del cantautore, in due brani, La ballata del marinaio e Io sì; infine, è questo il primo album in cui le sue canzoni, prodotte dai due artisti in collaborazione con Raffaele Abbate, sono presentate in versione totalmente acustica, chitarra e voce, e, proprio perché sono così essenziali e spoglie, emergono in tutta la loro dirompente bellezza e contemporaneità.

Non solo una chicca per intenditori, dunque, ma un autentico vademecum, per chi conosce poco o male uno dei cantautori più anarchici e influenti della musica italiana, qui proposto con una varietà di tematiche esaustiva, dall`antimilitarismo della già citata La ballata del marinaio, alla passionalità di Mi sono innamorato di te o di Ti ricorderai, nella quale il respiro e la voce dei due artisti fanno parte integrante del messaggio da trasmettere; dalla riflessione disincantata sull`esistenza in Un giorno come un altro o Il tempo passò, fino all`amarezza per i fallimenti della vita di Vedrai vedrai o di Ciao amore, ciao, nella quale si è deciso di recuperare la versione di Tenco, registrata solo per il mercato estero, che prevedeva la parola “piangendo” al posto di “sognando”, modifica imposta dall`ottimista Festival di Sanremo.

Angela Angela, invece, è lasciata alla sola eco della chitarra di Corsi, ed acquista ancora più evidenza la forza di Tenco come musicista puro, classico e insieme moderno, che può costituire oggetto di studio ed approfondimento anche a partire da questo album. Dopo Ciao amore, ciao, l`ultimo brano di Tenco prima della morte, il disco non si chiude; è invece presente Luigi e gli americani (testo di Giorgio Gaber e Ombretta Colli, musica di Saro Cosentino), un brano proveniente dall`album della Colli Una donna tutta sbagliata, del 1984, mai più riproposto, e qui presentato con ironico rimpianto, fra lo spoken word e una citazione di Quando, da una Alloisio in stato di grazia, che ci lascia con un`emozione profonda per una voce, e un mondo, difficilmente replicabili.

Grazie al cielo, abbiamo i dischi, che ci permettono di rivivere queste emozioni. E questo disco, che profuma di Genova e di bellezza, è uno di quelli da non lasciarsi sfuggire.

Track List

  • Mi sono innamorato di te
  • Ah l’amore, l’amore
  • Se sapessi come fai
  • La ballata del Marinaio
  • Un giorno dopo l’altro
  • Il tempo passò
  • Io si
  • Un’ ultima carezza
  • Angela
  • Vedrai vedrai
  • Ti ricorderai
  • Ho capito che ti amo
  • Ciao amore ciao
  • Luigi e gli americani