This Time<small></small>
− Blues, Soul

Robert Cray

This Time

2009 - Nozzle Records
05/11/2009 - di
Volendo riecheggiare in qualche modo la leggenda del blues, si potrebbe supporre che Robert Cray faccia parte di quell’albo di bluesmen che attraverso il patto col diavolo hanno ottenuto in cambio l’eterna giovinezza, sia per un impressionante portamento anagrafico (classe 1953 ma in volto l’espressione di un ragazzino), sia per l’aspetto musicale, che in trent’anni di carriera difficilmente ha abbassato le difese immunitarie e ancora oggi gode di una salute di ferro. Una discografia di tutto rispetto (sedici album studio e un doppio live), innumerevoli collaborazioni con diversi colossi del blues e, tra un palco e l’altro, cinque grammy awards. Anche se in alcuni casi lo sfondo rimane quello delle ballads intimiste di ´False Accusations´ (miglior album blues nel ’85), ´This Time´ è l’ennesima prova di talento di questo carismatico musicista che sa modellare il genere senza renderlo noioso. Alternando ritmo e introspettività, pur sempre in modo brillante ed energico, mantiene la vitalità come carta vincente: accostando raffinati ma grintosi arrangiamenti vocali di stampo soul ad uno stile chitarristico influenzato da BB King, Albert Collins o Eric Clapton (tra l’altro, tutti artisti con i quali ha collaborato), si ottiene la formula magica di Robert Cray. Tra le perle l’opening act ´Chicken in The Kitchen´ che ci riporta agli anni ’60, forse proprio per il tiro alla Sam Cooke; ´Trouble & Pain´, ideale per un viaggio on the road, caratterizzata appunto dal gusto Southern. A tal proposito, non delude tecnicamente nemmeno il Robert Cray in qualità di chitarrista solista: in prima linea come sempre la Stratocaster suonata divinamente, dove il caldo e squillante fraseggio riesce a distinguersi da quello dei tanti artisti di oggi e di ieri, proprio per il fatto di esser blues autentico, ovvero poche note ma buone e di classe, arte che non è da tutti. Un album da avere, che vi permetterà di accedere appieno allo stile di quest’artista qualora voi non lo conosceste, o di gustarlo certamente se fa già parte della vostra privata Hall of Fame del blues.

Track List

  • Chicken in The Kicthen
  • I Can’t Fail
  • Love 2009
  • That’s What Keeps Me Rockin’
  • This Time
  • To Be True
  • Forever Goodbye
  • Trouble and Pain
  • Truce