Folk_2021<small></small>
Italiana • Folk • soul

Rareş Folk_2021

2021 - Needn`t

16/03/2021 di Veronica Eracleo

#Italiana#Folk

Frammenti di vita, pezzi di cuore ammaccato, la voglia di raccontare, forme di vita che si perdono tra le corde di una chitarra acustica e parole srotolate sopra che prendono forma di note e canzoni. Sono queste le prime impressioni di Folk_2021, il nuovo ep di Rareş.

A un anno di distanza dall’esordio con Curriculum vitae, ecco che l’artista rumeno cresciuto in Italia torna con cinque brani che si distaccano musicalmente un po’ dal lavoro precedente. Dall’indie del disco precedente, si toccano corde soul con una pronuncia delle parole ancora più particolare rispetto a prima, con un uso della voce che quasi strangola ciò che si canta, facendo dell’italiano una sorta di lingua straniera a servizio della musica e non più viceversa.

Questa precisa scelta stilistica fa sì che il cantato si fonda completamente alle note, come se l’intenzione del brano e del suo stile venisse prima rispetto al contenuto. Oppure è proprio questo particolare stile vocale che fa sì che l’ascoltatore entri nel mood dell’artista e con il suo contenuto.

Folk_2021 parla di frammenti della vita di coppia, in maniera mai banale e con liriche più simili a pennellate volte a fermare il tempo con un frammento preciso del tempo che è trascorso. Mille macchine, il primo singolo estratto dall’ep, è l’unico brano che si differenzia dagli altri, un pop folk che fa da ponte tra lo stile del primo disco e l’attuale.

Gli altri brani, come Intenzioni e Figli, suonano invece molto più soul, caratterizzati da una chitarra che si fonde con la voce e le parole, con una malinconia che permea tutti i brani.

Un ep particolare che risulta molto gradevole all’ascolto, caratterizzato da uno stile vocale che non si trova molto nella discografia italiana, ma che in alcuni tratti perde per strada alcune parole non sempre facilmente decifrabili.

Track List

  • INTENZIONI
  • DITA
  • FIGLI
  • MILLE MACCHINE
  • FACCIO CHE