Forever young, gifted & black<small></small>
− Soul, Blues

Nina Simone

Forever young, gifted & black

2006 - RCA
19/07/2006 - di
“Songs of freedom and spirit”, così è sottitolata questa raccolta di Nina Simone. E basterebbero queste tre parole per riassumere l’arte di una delle voci black più importanti del secolo scorso. Tanto per capirci, Eunice Kathleen Waymon, questo il vero nome, ha influenzato una come Aretha Franklin e ancora oggi le tante cantanti soul alla Alicia Keys non si rendono conto di quanto le siano debitrici (nonostante qualche parola riconoscente spesa nel booklet di questo cd).
Delle ristampe pubblicate quest’anno, “Forever young, gifted & black” è forse quella più rappresentativa dell’artista e della donna. Non solo perché contiene alcune delle sue migliori canzoni, in versione più o meno inedita e dal vivo, ma perché qua ogni brano vibra in modo esemplare di quella passione e di quella coscienza che la voce di Nina Simone seppe sempre tenere ben alte, senza retorica alcuna.
Sono undici pezzi, sparsi tra il 1967 e il 1969, in cui soul e r&b non vengono farciti di svolazzi come si fa oggi, ma lasciati a sferzare l’anima dell’ascoltatore nella loro essenza.
Apre e chiude la title-track, con una serie di stop che rendono ancora più fiere le parole dedicate ad una drammaturga militante afroamericana. In mezzo sono raccolte canzoni che marciano per rivendicare diritti e dignità: “Why’” è suonata dal vivo tre giorni dopo la morte di Martin Luther King, mentre “Mississippi Goddam”, uno dei testi più ferocemente antirazziali di Nina Simone, è cantata in modo davvero upset.
Con l’autorità della sua voce anche pezzi bianchi e folk come “Turn! Turn! Turn!” (Byrds) e “The times they are a-changin´” (Bob Dylan) cambiano pelle, ma le cose migliori sono l’r&b teso di “Ain´t got no/I got life” e i richiami all’Africa di una “Westwind” improvvisata sulle percussioni. Le parti parlate, per la prima volta presenti in versione integrale, rendono ancora più evidente la consapevolezza di una personalità rara.
Roba che chiunque, indipendentemente dall’età, dalle capacità o dal colore della pelle, non dovrebbe permettersi di suonare o anche solo di nominare il soul e l’r&b senza prima aver rivolto un inchino a Nina Simone.

Track List

  • To Be Young, Gifted And Black|
  • Backlash Blues (Live)|
  • I Wish I Knew How It Would Feel To Be Free|
  • Why? (The King Of Love Is Dead) (Live)|
  • Mississippi Goddam (Live)|
  • Revolution (Parts 1 & 2)|
  • Turn! Turn! Turn! (To Everything There Is A Season)|
  • Ain´t Got No/I Got Life|
  • Westwind (Live)|
  • The Times They Are A-Changin´|
  • To Be Young, Gifted And Black (Live)