Broken Politics<small></small>
Rock Internazionale − Songwriting −

Neneh Cherry

Broken Politics

2018 - Smalltown Supersound
01/11/2018 - di
Osservando Neneh sul fronte copertina del suo ultimo disco non si direbbe che la figlia adottiva del grande Don Cherry abbia superato abbondantemente la cinquantina. Non ha esattamente l`aspetto di una ragazzina però non sembrano così lontani i tempi dei Rip Rig + Panic (1981-1985) uno dei gruppi che per primo le ha dato la possibilità di far emergere i suoi notevoli mezzi. E forse non ha le stesse indentiche sembianze della bellissima fanciulla che campeggiava sulla cover di Raw Like Sushi (1989), l`album che l`ha proiettata nella stratosfera musicale, grazie al poderoso hit Buffalo Stance in un lavoro che la vedeva rincorrere continuamente l`ombra di Madonna come una vera ossessione.
Per fortuna la ragazza svedese, è nata a Stoccolma, ha molto presto abbondanato quella facile via al successo, anzi ha ridotto al lumicino le sue uscite discografiche come solista, complice il suo ritiro in famiglia, al punto che in totale ha al suo attivo la miseria di soli 5 album in quasi 30 anni di attività.
In compenso ci ritroviamo fra le mani due dischi stupendi come Black Project e Broken Politics, gli ultimi due in ordine di tempo, autentiche testimonianze di una classe per forza di cose ereditate da papà Don.

Il nuovo album è fortemente impregnato di politica, come recita il titolo, cosa buona per chi capisce bene l`inglese, è prodotto come il precedente dal londinese Kieran Hebden (Four Tet) e sembra realizzato per esaltare al massimo le capacità vocali della Cherry .
Ascoltare al riguardo un paio di tracce come Synchronised Devotion o Deep Vein Thrombosis per avere una idea della profonda maturazione della Cherry.
Straordinaria Natural Skin Deep, potenziale singolo killer, con quel suono che ricorda un flipper impazzito e altrettanto notevole il tris di canzoni a nome Black Monday, Slow Release e la conclusiva Soldier, perfette per far risaltare al meglio le corde vocali di Neneh Cherry, definite spesso con l`espressione raw-silk (seta grezza).

Broken Politics è un disco meno impregnato di hip hop come certe produzioni precedenti della svedese ma questo non rappresenta un punto debole anzi, ne guadagna la godibilità d`ascolto globale.
Neneh Cherry è con Norah Jones (figlia di Ravi Shankar) una delle poche figlie d`arte davvero meritevoli uscite dal sottobosco musicale (relativamente) recente, una grande interprete che 30 anni dopo l`esordio solistico è in continua crescita espressiva.
Lecito aspettarsi altri miracoli dalla svedese, se poi ci sarà da aspettare molti anni pazienza, noi saremo qui ad attenderla fiduciosi.

Track List

  • Fallen Leaves
  • Kong
  • Poem Daddy
  • Synchronised Devotion
  • Deep Vein Thrombosis
  • Faster Than The Truth
  • Natural Skin Deep
  • Shot Gun Shack
  • Black Monday
  • Cheap Breakfast Special
  • Slow Release
  • Soldier

Neneh Cherry Altri articoli