Bionda e Disperata<small></small>
Italiana − Alternative

N.a.n.o.

Bionda e Disperata

2019 - FIABAMUSIC / SOVIET STUDIO /SELF
07/06/2019 - di
Per chi si chiedesse chi si nasconde dietro l`acronimo N.A.N.O., e cosa significa, occorre partire da lontano: infatti Emanuele Lapiana, trentino, in arte N.A.N.O., diplomato in teoria e solfeggio e laureato in Economia Politica, musicista autodidatta (suona chitarra, violino, pianoforte e si occupa di programmazioni elettroniche e produzione), ha fondato nei primi anni Zero una band, i c.o.d. (crack opening displacement), che fu scelta da Skunk Anansie per aprire i loro concerti italiani. Alla fine del 2006 prende il nome di N.A.N.O. (non altered niche organism), e inizia subito a collaborare col meglio della scena indipendente italiana, da Diaframma a Pacifico, da Federico Fiumani a Tre allegri ragazzi morti.

Il fundraising per il nuovo disco, Bionda e Disperata, è andato subito benissimo, e la produzione è stata efficace, incisiva e ricca di spunti; le canzoni che Lapiana ha tenuto in serbo per questo lavoro acquistano uno spessore ulteriore, grazie anche ai consigli di Pacifico, Daniele Groff e Matteo Corallo, o a collaborazioni di grande qualità, come Gianfranco Baffato, ma anche i Bastard Sons of Dioniso, o Noireve, una giovane musicista elettronica, che ha partecipato anche nella scelta degli arrangiamenti di alcuni brani.

Anche se, nella caustica Moravia, Lapiana confessa che non sa minimamente come organizzare il patrimonio di cultura personale, da Pasolini a Pirandello (il siciliano più bello insieme a Fiorello), l`esito globale del disco appare decisamente organizzato proprio nel senso dell`utilizzo del patrimonio di cultura posseduto da un autore che, nell`imminenza dei cinquant`anni, traccia un profilo di sé complesso, di uomo in bilico fra ricordi familiari, senso di appartenenza alla propria epoca, ma insieme disincantato sguardo verso un mondo e una società che spesso l`autore non sente in sintonia col proprio profondo essere. Gioca, nel complesso, un ruolo fondamentale il vissuto intimo dell`uomo Lapiana, con i lutti vissuti, le scelte, i cambiamenti inevitabili e profondi di un artista vibratile, che viene riversato in una scrittura ficcante, insieme, appunto, bionda (ossia, leggera, anche se non superificiale, come in QND, forse la più radiofonica del disco), e disperata, come in C.o.p. - Contro ogni pronostico-, in cui la voce di Lapiana acquista sfumature sempre diverse, per cantare l`amore, celebrato anche in Quandolam (quando l`amore verrà), dalle atmosfere rarefatte, sostenute da una chitarra morbida e da tastiere soffuse.

 

Track List

  • Spartiacque
  • Bedford
  • Cop
  • Moravia
  • Michele
  • Cambiostagione feat TBSOD
  • QND
  • Ma
  • Giga
  • Catema
  • Speciale
  • Credits
  • Quandolam