Nandha Strikes Again<small></small>
Jazz Blues Black − Blues − Rock/Blues

Nandha Blues

Nandha Strikes Again

2019 - Meatbeat Records
09/12/2019 - di
Nandha Blues, un classico power trio rock blues fondato da Max Arrigo, è un progetto musicale che include i musicisti Alberto Fiorentino al basso e Roberto Tassone alla batteria. Un disco pubblicato nel 2013, Black Strawberry Mama, che rivelava una predomindanza di atmosfere legate ai seventies, che, a mio avviso lasciava solo intravedere, le possibilità espressive del gruppo. Cosa che si palesa con questo Nandha Strikes Again, che si rivela un disco da ascoltare ripetutamente per non incorrere nel facile errore di considerarlo, frettolosamente, in maniera errata. Sì perchè per quanto i richiami a quel vasto e variegato mondo che va dai primi Fleetwood Mac per arrivare ai Gov`t Mule, vi siano tutti, c`è anche una buona impronta personale che emerge in pezzi come l`iniziale 749 Blues che apre le danze con un ritmo vorticoso ed incalzante, impreziosita dall`apporto all`armonica di Roberto Guietti, e dalla partecipazione al canto di Greg Big Papa Binns. 

What You Got, intriso di Southern Boogie nel quale il sax di Enrico Benvenuti, spicca conferendo orginalità e gusto al pezzo.Non mancano canzoni che portano ad una sorta di inevitabile sing-a-long nei concerti, come in Bring Me Some Water, che vede in veste di ospite il chitarrista americano Joe Pitts. Cayun Lady potrebbe essere una cover di Rory Gallagher, mentre Busted vede Arrigo da una parte ed il dobro di Mark Johnson, dei Delta Moon, dialogare in un pezzo molto rarefatto. I due  brani finali riportano ad atmosfere potenti. Si comincia con I’d Rather Walk With The Devil, con i suoi cambi di tempo, vede la partecipazione di Eric Saylors (chitarrista della Steepwater Band), per proseguire con  The Mouth Of The Lion, che si apre nella parte finale ad una jam strumentale alla quale partecipano gli ex Voodoo Lake,  Maurizio Spandre (tastiere) e Simone Ubezio (chitarra).

L`album, divenuto realtà grazie ad una riuscita campagna di crowfunding, si avvale di un bella copertina decisamente psichedelica, opera di Peter Nogas,  che si pùò apprezzare maggiormente nella edizione in vinile che il sottoscritto ha acquistato, conferma come Arrigo sia in una fase di crescita tangibile che gli potrebbe aprire strade molto interessanti nel prossimo futuro.

Se vi piace il genere, qui troverete motivi di soddisfazione.

 

Track List

  • - 749 Blues
  • - Last Note
  • - What You Got
  • - Bring Me Some Water
  • - Something Left Behind
  • - Cajun Lady
  • - Busted
  • - I`d Rather Walk with the Devil
  • - The Mouth of the Lion