Migranti<small></small>
Emergenti − Rock − pop-punk

Modotti

Migranti

2012 - Upupa/Fooltribe
15/05/2012 - di
Qualcosa sta cambiando nella scena italiana emergente, non più fenomeni cantautoriali, ripetitivi, figli di uno stesso clone ma, finalmente, si sta cominciando ad affrontare anche un discorso diverso, separato dalle logiche di mercato e di marketing.

I Modotti ci stanno provando e danno vita a Migranti , un lavoro tra la new wave e il post-grunge, una riflessione congenita e implicita su quel che stiamo diventando. La bellezza dell'album sta proprio nell'essere al di qua e al di là del suono, di superare le epoche musicali, trascinarsele dietro per poi abbandonarle. Non ci sono punti di riferimento precisi ma idee, suoni da stabilire e realizzare, testi su cui lavorare. Solo Raymond Carver, a cui dedicano Ray e T(e.)ss. ma parliamo di altro, di letteratura e non di musica. Meglio, finalmente. E' una prova importante, questa, non solo un punto di partenza ma un punto di arrivo. Perché non serve ripetersi se si hanno tante idee da mettere in gioco, basta avere sempre l'onestà intellettuale di farlo nel migliore dei modi.

Bene, quindi, che si siano distaccati dall'EP precedente, pur mantenendone alcuni stilemi. Quei mulinelli sonori, che si potevano avvertire distinti un paio d'anni fa nel loro suono, ci sono ancora, rovistano dentro, scuotono. Qua e là c'è qualche banalità ma chi riesce a debuttare alla perfezione? Per quel che offrono, i Modotti superano pienamente la prova e, con un po' di buona volontà, potrebbero essere una realtà interessante come lo furono gli ZU. Non c'è fretta, basta riflettere sulle proprie azioni seguendo sempre e comunque l'istinto.

Intanto, l'ensemble ferrarese offre la ricetta per arrivare sin nelle viscere e, al tempo stesso, toccare il cervello, la mente. Propongono un sound affilato, feroce, matematici come i migliori Shellac e devastano, fino all'ultimo secondo. Sono loro stessi ad essere migranti, da uno stato dell'animo all'altro: basta seguirli nel loro tragitto.

Track List

  • Stazione Termini
  • Ray
  • T(e)ss
  • Glossolalia
  • J.Curcas
  • Boyle
  • Marcello
  • Migranti