SeStoQui (e` perche` VI voglio bene)<small></small>
Italiana • Canzone d`autore

Mirco Menna SeStoQui (e` perche` VI voglio bene)

2021 - Platonica Music (distribuzione Believe)

10/05/2021 di Laura Bianchi

#Mirco Menna#Italiana#Canzone d`autore

Iniziare ad ascoltare SeStoQui (è perché VI voglio bene), il nuovo lavoro del cantautore siculo - campano, ma bolognese di adozione, Mirco Menna, significa ripercorrere la lunga storia non solo dell'artista, ma soprattutto della canzone d'autore, forgiata nel corso dei decenni da voci importanti, che hanno saputo descrivere i nostri tempi con acutezza e precisione, con poesia e disincanto, fra ironia e profondità.

Che Menna abbia ben assimilato la lezione dei maestri, facendola propria con originalità e senso del contemporaneo, è evidente in tutte le tracce, nelle quali all'ascoltatore sembra di trovarsi in un salotto accogliente, fra buoni amici, ricordi, pensieri e sorrisi, incrociando Conte e Caputo, Silvestri e De André, tanghi e tammurriate, blues e tarante, ballate e reggae, suonati con perizia e al servizio di testi lucidi e ficcanti, arrangiati splendidamente da un collettivo, composto dai musicisti - amici storici di Menna: Massimo Tagliata, Maurizio Piancastelli, Roberto Rossi, Max Turone.

Menna canta con il cuore bene in vista, e fa vibrare la voce con il preciso desiderio di arrivare al cuore di chi ascolta, comunicandogli il proprio mondo, le proprie emozioni, sfaccettate e solo apparentemente contraddittorie, fra gli alti e bassi di un rapporto sentimentale che fa i conti con la modernità (come nella bossanova caputiana Tutto il resto), l'omaggio commosso a Carla Nespolo, la prima donna presidente dell’ANPI, in Canzone per carla, che contiene frasi iconiche, come "terremo a mente che fascismo non è roba da museo, e nemmeno lo è resistenza", il sarcasmo di Falena, pungente descrizione dei nostri tic collettivi dal sapore sudamericano, in cui un'ocarina si intreccia ai fiati e a un'atmosfera di fiesta paradossale.

Il mestiere di Menna si è affinato col tempo e le molteplici collaborazioni, ed è divenuto un modo di essere e concepire la musica totalmente personale; lo si percepisce dai tocchi con cui decora la linea musicale, come il superbo sax di Carlo Atti in Ti prometto, che dà un suono bluesy a una ballata amara, interpretata con lirismo da una voce emozionante, oppure la riflessione sarcastica di E parla..., che diventa una sorta di reggae senza tempo, sorretto da un'improbabile quanto imprescindibile fisarmonica. 

Conclude la raccolta di gioielli un'ultima perla: l'unica cover, Canzone per te di Sergio Endrigo, dedicata al ricordo di Gianni Mura, qui proposta con un arrangiamento essenziale, chitarra e voce, per niente sanremese, come, forse, il grande istriano l'aveva creata e pensata. Un ultimo regalo per l'ascoltatore, a cui Menna dice di voler bene; e noi gli crediamo.

Track List

  • Tutto il resto
  • Certi pensieri
  • In fondo in fondo
  • L`emergenza
  • Canzone per Carla
  • Primo bacio
  • Falena
  • Ti prometto
  • E parla...
  • Canzone per te

Articoli Collegati

Mirco Menna

Il senno del pop

Recensione di Barbara Bottoli

Mirco Menna

Io, Domenico e tu

Recensione di Mario Bonanno