Suono di famiglia. Memoria e musica in un paese della Calabria grecanica  <small></small>
World − Folk − etnomusicologia

Mimmo Morello, Antonello Ricci

Suono di famiglia. Memoria e musica in un paese della Calabria grecanica

2018 - Nota - Geos CD book. Collana di etnomusicologia Libro+CD+DVD
01/08/2019 - di
Risale a un po’ di estati fa, il mio innamoramento per la musica folk e popolare. Durante l’estate, ospitavo un mio cugino con un suo amico, nella mia casa di Susans. Mi ricordo che un giorno, l’amico, mi pare si chiamasse Gianni, dopo avergli io confessato che ascoltavo musica rock (quello che passavano le radio nazionali, a quei tempi, dai Deep Purple, Black Sabbath, fino ai Genesis, King Crimson, Traffic, tanto per intenderci), mi chiese serenamente perché non ascoltassi musica popolare o folk. Devo ammettere che sul momento, la domanda mi lasciò perplesso, ma in seguito insinuò in me, il germe del dubbio. Perché no, mi chiedevo, e poi sentivo che albergava in questo genere musicale, il cuore e l’anima della gente. Da qui all’amore il passo fu facile, quasi normale.

Mi ritrovai, in seguito, ad organizzare, concerti, partecipare all’organizzazione di folk festival, e via dicendo, sempre con amore e entusiasmo, lo stesso che provo ancora oggi, quando ascolto musica di estrazione  tradizionale.

In questo bel cd doppio, ci troviamo dalle parti di Palizzi, in Calabria dove l’Aspromonte scende verso il Mar Ionio, e si tuffa nella Costa dei Gelsomini, nei pressi di Capo Spartivento: I protagonisti di questa straordinaria vicenda musicale tradizionale, sono, quali attori, Mimmo Morello, talentuoso polistrumentista trentanovenne, e la sua famiglia. Come prezioso regista, insieme allo stesso Morello, l’etnomusicologo Antonello Ricci, (insegnante di Discipline demoetnomusicologiche presso il Dipartimento di Storia, Culture, Religioni, Facoltà di Lettere e Filosofia, dell’Università alla Sapienza di Roma), nonché musicista, al quale è affidato il discorso storico d’inquadramento, all’interno della musica popolare meridionale, per la musica grecanica calabrese. E al quale mi sono affidato, in questa sede, per dare un panorama sul ricco contenuto musicale delle registrazioni, tutte effettuate rigorosamente “sul campo” in quelle zone.

Questo lavoro è incentrato sui saperi musicali, sulla trasmissione della memoria dei suoni, sulla costruzione dell’identità personale e familiare, sulla dimensione sociale del far musica, sulle dinamiche culturali che orientano oggi la pratica della musica nella Calabria aspromontana. Tutto questo è raccontato attraverso la concretezza esemplare di Mimmo Morello e della sua famiglia”.

Così presenta il Ricci, il sunto del lavoro, nella prima parte dei suoi studi. Mentre del suo approccio con i calabresi, confessa che “la discussione intersecò molti argomenti e la sensazione che abbiamo avuto, Roberta ed io, nel corso di quell’incontro fu di una prorompente vitalità di approccio al mondo tradizionale in tutte le sue manifestazioni, non soltanto alla musica in senso stretto. Non un accento nostalgico o retorico al povero mondo antico o in via d’estinzione, non un generico entusiasmo generazionale verso la musica popolare: emergeva invece la consapevolezza di uno stile di vita e di un ethos del vivere a tutto tondo”. E alla fine nella conclusione il prof. Ricci, afferma: ”La sua testimonianza svela altresì la consapevolezza dell’importanza del modello musicale familiare come nucleo generativo di un’idea di suono. Allo stesso tempo enuncia la volontà di andare oltre – non nel senso ormai dilagante e devastante della “contaminazione” dei generi musicali -  di acquisire e avere coscienza  di un insieme di “percezioni etniche” (Blacking 1987) intrise di  “residui” e “impurità” tutte locali, attraverso le quali è possibile la costruzione di un più radicato stile musicale”.

Naturalmente, accanto all’esauriente e profondo esame storico e ambientale dell’etnomusicologo, c’è la parte musicale del cd, viva, vibrante e palpitante, con coinvolge appieno l’ascoltatore rendendolo partecipe dell’aria, ora festosa ora celebrativa dell’evento. Mimmo Morello è una vera potenza! Inarrestabile nelle sue performaces all’organetto a due bassi, oltre alle sue esibizioni al tamburello, chitarra e zampogna, e si fa accompagnare ora da Carmelo Battaglia al mandolino, oppure dai suoi familiari, fra i quali il nonno, Leo Siviglia,  al canto oppure sugli strumenti: a questo proposito bello l’albero genealogico di Mimmo, che ha in sé tutta la chiave dell’operazione. Si pensi, che il più antico musicista presente, in questa genealogia, è Rocco Parasporo nato nel 1873, trisnonno di Morello e suonatore di zampogna a paru, e nonno di Anna Ligato, lei stessa nonna di Morello. La musica offerta dal cd, è un’insieme di tarantelle, balli, muttette, pizzicarelli, valzer, ninne nanne, filastrocche popolari che offrono un po’ della vecchia saggezza degli avi calabresi.

Libro consistente, ricco di articoli vivi e palpitanti, cd audio e video, bellissimi. E qui, credetemi, ogni elogio non è superfluo, mi hanno ricordato certe vecchie, rare e preziose registrazioni di Alan Lomax e Diego Carpitella su Folkways degli anni ’50. Bravo Valter Colle, e tutti quanti hanno reso questo “sogno musicale”, possibile.

Mimmo Morello, di Palizzi (RC), paese dell’area grecanica sul versante ionico dell’Aspromonte, è musicista e polistrumentista, canta, suona organetto e tamburello, chitarra e mandolino e vari tipi di zampogna di cui è abile costruttore di ance.

Antonello Ricci, antropologo e musicista, insegna Discipline demoetnoantropologiche presso il Dipartimento di Storia, Culture, Religioni, Facoltà di Lettere e Filosofi a,“Sapienza” Università di Roma. Conduce ricerche nel centro e sud Italia su temi riguardanti il pastoralismo, l’antropologia dei suoni, i patrimoni etnografi ci, l’etnografi a visiva.

Track List

  • Tarantella
  • da Carmelo Battaglia & Mimmo Morello
  • Muttetta - Iva passandu la vitti in finestra
  • da Carmelo Battaglia & Mimmo Morello
  • Ballo del cavadduzzu
  • da Carmelo Battaglia & Mimmo Morello
  • Tarantella gaddicianisa
  • da Mimmo Morello & Leo Morello
  • Sonata di Peppino Romano
  • da Peppino Romano
  • Pizzicarello
  • da Carmelo Battaglia, Mimmo Morello & Leo Siviglia
  • Tarantella
  • da Leo Siviglia, Carmelo Battaglia & Leo Siviglia Jr.
  • Filastrocche per imparare l’organetto
  • da Mimmo Morello & Leo Siviglia
  • Tarantella di nonno Leo
  • da Mimmo Morello & Leo Siviglia Jr.
  • Muttetta - Artu palazzu bampatu di focu
  • da Leo Siviglia, Carmelo Battaglia & Mimmo Morello
  • Tarantella
  • da Leo Siviglia & Carmelo Battaglia
  • Pizzicarello
  • da Leo Siviglia & Carmelo Battaglia
  • Muttetta - Bellizzi di nu dui comu facimu
  • da Mimmo Morello & Leo Siviglia
  • Si voi riempiri nu bellu buttaru (Proverbio)
  • da Leo Siviglia
  • Prima natali non c’è mali (Proverbio)
  • da Leo Siviglia
  • Si vo campari beni (Proverbio)
  • da Leo Siviglia
  • Cu futti mbivi nta butti (Proverbio)
  • da Leo Siviglia
  • Da spina nescia rosa (Proverbio)
  • da Leo Siviglia
  • Ogni timpesta (Proverbio)
  • da Leo Siviglia
  • Dopo Sant’Andria (Proverbio)
  • da Leo Siviglia
  • Munti cu munti non si ponnu cuntrari (Proverbio)
  • da Leo Siviglia
  • Chjumara mari e focu (Proverbio)
  • da Leo Siviglia
  • I santa Nunziata (Proverbio)
  • da Leo Siviglia
  • Quannu u culu trona (Proverbio)
  • da Leo Siviglia
  • Lu pecuraru vestilu di sita (Proverbio)
  • da Leo Siviglia
  • E quandu ndavi u boi stranu (Proverbio)
  • da Leo Siviglia
  • Calabrisi e mulu (Proverbio)
  • da Leo Siviglia
  • I muli pe figura (Proverbio)
  • da Leo Siviglia
  • U sei dicembri è i Santu Nicola (Proverbio)
  • da Leo Siviglia
  • Ninna nanna
  • da Anna Ligato
  • Canzone per la Madonna della montagna
  • da Anna Ligato
  • Canto alla zampogna - E tu chi dormi e fai su sonnu eletu
  • da Leo Siviglia & Mimmo Morello
  • Ance semplici
  • da Leo Siviglia Jr. & Saverio Siviglia
  • Abballu chjanota
  • da Mimmo Morello
  • Pizzicarello
  • da Carmelo Battaglia
  • Pizzicarello
  • da Mimmo Morello
  • Valzer (1)
  • da Carmelo Battaglia & Mimmo Morello
  • Valzer (2)
  • da Carmelo Battaglia & Mimmo Morello
  • Muttetta - Arsira passava i docu ntisi chjangiri
  • da Carmelo Battaglia & Mimmo Morello
  • Tarantella
  • da Carmelo Battaglia & Vincenzo Siviglia
  • Muttetta - Palumma mi chiamau la me patruna
  • da Saverio Siviglia & Mimmo Morello
  • Filastrocche
  • da Saverio Siviglia & Mimmo Morello
  • Muttetta - Bella figghjola si mi voi pe zitu (1)
  • da Caterina Siviglia, Mimmo Morello & Leo Morello
  • Muttetta - Bella figghjola si mi voi pe zitu (2)
  • da Caterina Siviglia, Mimmo Morello & Leo Morello
  • Muttetta - Artu palazzu bampatu di focu
  • da Mimmo Morello & Leo Morello
  • Muttetta - E quannu passu di ca passu pulitu
  • da Caterina Siviglia & Mimmo Morello
  • Suonata
  • da Mimmo Morello
  • Tarantella santulucota
  • da Mimmo Morello
  • Tarantella alla bovisciana
  • da Mimmo Morello & Leo Morello