Meise <small></small>
Emergenti • Alternative

Meise Meise

2020 - Grifo Dischi

04/01/2021 di Antonio Corcillo

#Meise #Emergenti#Alternative

Meise è una raccolta di pensieri scritti prevalentemente in quarantena dall’omonimo rapper, nome d’arte di Mattia Murzilli, pubblicato l’11 dicembre per Grifo Dischi distribuito da Artist First.

La traccia che apre l’album è Pezzi, in cui l’artista riversa la sua insoddisfazione nel vedere persone che brillano rinchiuse in una realtà che non le appartiene per essere conformi alla società o semplicemente per necessità. Bassi e batteria generano un’atmosfera ovattata. Vi è poi un riferimento ad un amore sofferto, tale da stringersi il cuore nel vedere la persona fare un lavoro che odia per arrivare a fine mese.

Un piano introduce Ricordo tutto e penso a lei, dove narra la realtà di chi come lui ha vissuto lontano dalle persone che ama, restando soli chiusi in casa; come se il resto del mondo e della vita perdesse di utilità, essendo ogni giorno uguale a quello precedente.

Come mai descrive il flusso di pensieri che lo accompagna ogni notte, quando cercando di rilassarsi ma non riesce a staccare il cervello, anzi, ciò lo rende più attivo rispetto alle ore diurne. Per citare Twin peaks: “E se il fuoco camminasse con me, non sarei così solo”. Tra bassi e percussioni lascia intendere che se si abbandonasse ai sui pensieri accettandoli e vivendoli, come i protagonisti della serie, potrebbe essere più felice e soffrirne di meno.

In Stronzo descrive la realtà appartenente a quelle giornate in cui tutto sembra inutile e irrecuperabile, quando l’unico conforto si può trovare in una relazione. Anche se alla fine si deve sempre fare i conti con una realtà nichilista e senza significato, e quando succede si chiude in sé stessa disposta a passare anche per “stronzo”. Il ritmo è scandito dal piano e dai synth conferendone un tocco di malinconia.

Nell’ultima canzone, Un altro, prende in considerazione la solitudine spesso provata, ma attutita da alcune persone incontrate e con le quali ha, tutt’ora, un legame. Parla anche di quando ha iniziato ad usare le DAW per scrivere le sue canzoni, c’era sempre un bug nel cervello che lo spingeva a cestinarle dopo poco tempo e a non conservare nulla, le poche canzoni che è riuscito a lasciare sui vari hard disk le ho poi campionate per scrivere parti di questi brani. questo è ciò che vuole comunicare nella frase: “Un altro testo da buttare, un altro pezzo cade”.

Ogni canzone esprime parte della realtà quotidiana di Meise che, prese tutte insieme, danno vita alle immagini dei suoi pensieri giorno per giorno.

Track List

  • Pezzi
  • Ricordo tutto e penso a lei
  • Come Mai
  • Stronzo
  • Un altro