Questo è un uomo, questo è un palazzo<small></small>
Italiana • Alternative

Mascara Questo è un uomo, questo è un palazzo

2020 - RcWaves

25/01/2021 di Francesco Malta

#Mascara#Italiana#Alternative #MasCara

Terzo disco in studio per i MasCara, band varesina con ormai un decennio di carriera alle spalle. Dopo Tutti usciamo di casa e Lupi, a distanza di sei anni dall'ultimo lavoro arriva Questo è un uomo, questo è un palazzo. Un progetto con una lunga gestazione e con un'idea di base molto significativa. Un concept album che si distacca totalmente dalla produzione precedente della band.

La Motherboard.sys è una multinazionale ( immaginaria) che eroga servizi e applicazioni che riguardano la memoria e la possibilità di immergersi in altre realtà. Un futuro che a tutti gli effetti è già a pochi metri da noi. Da qui l'idea del disco legato da un unico filo conduttore, dodici brani che sviscerano il rapporto ormai simbiontico tra uomo e tecnologia. Rapporto visto da chi in questa miscela ci si è trovato dentro e l'ha vista crescere e svilupparsi.

L'iniziale Scorpioni sembra trascinarsi dietro il cantato soul, per poi crescere nella seconda parte e lasciare spazio alla più pop Carne & Pixel. Motherboard si rivela uno degli episodi migliori del disco, con il suo incedere costante che nel finale lascia spazio a una cavalcata elettronica che strizza l'occhio alla dance. Con 22+1 fanno capolino delle chitarre distorte che aiutano a dare drammaticità al cantano del brano. Il tutto farcito da testi che analizzano i rapporti tra uomini e tecnologie, ma soprattutto tra uomini e altri uomini ma sempre con il filtro della tecnologia in mezzo.

La seconda parte del disco, pur mantenendo la tematica portante del disco, sperimenta ancora di più dal punto di vista musicale. Ecco allora che Domino è guidata da un synth ipnotico, mentre la successiva Heavy Soul ringhia di più sugli strumenti ma con un controcanto R&B che bilancia perfettamente con il mood del disco.

Questo è un uomo, questo è un palazzo è un disco di eccellente fattura. I MasCara si gettano in un progetto ambizioso e a conti fatti si può dire che ne escono vincitori. Questo terzo lavoro della band lombarda racchiude anni e anni di esperienze, sperimentazioni e vissuto in un disco come se ne sentono pochi dalle nostre parti negli ultimi anni.

Track List

  • Scorpioni
  • Carne & Pixel
  • Divina-azione
  • Motherboard
  • 22+1
  • Glitch
  • Gospel per pionieri
  • Domino
  • Heavy Soul
  • Shortcuts
  • L’arte di correre