Trouble & Love<small></small>
Americana − Songwriting

Mary Gauthier

Trouble & Love

2014 - Proper / IRD
23/08/2014 - di
Cosa deve dimostrare di più Mary Gauthier per essere considerata una delle grandi songstress del  momento? Probabilmente nulla e chi si interroga altri non è che il solito amante dell’universo musicale femminile che con atto d’amore, misto a trepidazione, ogni volta carica di aspettative l’uscita di un nuovo disco di una delle proprie favorite. La cantautrice della Louisiana ha inanellato sette dischi, distribuiti senza fretta e con sapienza nel corso di diciassette anni, album in cui ha riversato le traversie e la compressione di una vita riletta, e rivissuta attraverso lo sguardo di una donna matura (ha iniziato a trentacinque anni dopo aver gestito un ristorante etnico a Boston), una vita che ancora non aveva pienamente rielaborato ed allora ha iniziato affrontando il tema più arduo da guardare in faccia, quello dell’abbandono da parte della madre affrontato con cospicuo versamento di sangue nel celebrato The Foundling (2010).

A questo punto, sciolto il nodo che gravava come un macigno sul cuore di Mary, si pensava a nuove canzoni più serene e invece ora la nuova partita si gioca sulla fine di un amore, del resto anche le cover e l’abbigliamento della Gauthier sono esplicativi, “The Woman in Black” potrebbe essere il suo soprannome. In Trouble & Love le canzoni (otto scelte tra trentacinque nuove composizioni) sono sempre lente e dolenti e costituiscono un ideale percorso ad attraverso le pene e gli ostacoli dell’amore che porta alla redenzione e alla chiusura con un raggio di sole che ridona speranza per il futuro, il concetto è sostenuto nelle due canzoni che chiudono l’album dopo che Walking Each Other Home stabilisce che quando una donna diventa fredda e il falso diventa vero, è meglio che ognuno ritorni alla propria casa e che quindi si deve imparare a vivere da soli (How You Learn To Live Alone) perché comunque c’è un altro treno (Another Train) che passerà per portarti verso luoghi in cui ritrovare il senso della vita e la felicità. Lo stile della Gauthier ormai non necessita di riferimenti per definirlo perché a furia di citare Lucinda Williams e Gillian Welch ci si accorge che invece possiamo oggi parlare di uno stile Mary Gauthier che già è un riferimento per molte cantautrici.

Mirabilmente suonato e cantato, l’album vede la presenza, tra gli altri, di quel geniaccio di Darrell Scott (voci, slide), Viktor Krauss (basso),  Guthrie Trapp (chitarre) Beth Nielsen Chapman (una che con la voce crea sfumature superbe), Love & Trouble è un album perfetto, una stilettata nel costato che entra con lama sottile e indolore ma che alla fine ti prende la vita senza che tu te ne possa accorgere, stupendo! Potremo amarlo come ed anche di più dei suoi osannati predecessori in quanto le canzoni crescono ad ogni ascolto attraverso 38 minuti di intense e profonde emozioni.



 



Track List

  • When A Woman Goes Cold
  • False From True
  • Trouble and Love
  • Oh Soul
  • Worthy
  • Walking Each Other Home
  • How You Learn To Live Alone
  • Another Train