Elementalea<small></small>
Italiana − Canzone d`autore − experimental, instrumental

Mario Mariani

Elementalea

2013 - Zingaroton/Ala Bianca
12/07/2013 - di
Mario Mariani, artista marchigiano, vegetariano, autore di esperienze di vita ed artistiche molto particolari come la residenza artistica di un mese all’interno della Grotta dei Prosciutti in cima al Monte Nerone  con il suo pianoforte offrendo quotidianamente concerti  gratuiti ed ideatore del  Festival Teatro libero Monte Nerone a impatto zero,  prosegue nel suo percorso di ricerca musicale e di recupero del rapporto uomo-natura e pubblica il suo secondo  lavoro, Elementalea, un disco per piano solo o come lo definisce l’artista “un concerto per pianoforte e orchestra naturale “.

Si tratta di un’ opera, a partire dalla copertina realizzata con carta rigorosamente riciclata e composizione e registrazione a “KM 0”, influenzata dal profondo rapporto con la natura, come suggerisce il titolo fortemente evocativo.  Elementalea  richiama  infatti le creature fantastiche descritte da Paracelso e composte  dai quattro elementi naturali : terra,acqua,fuoco ed aria .

Il disco è stato registrato in presa diretta nella Pineta di Fosto, ai confini tra Marche ed Umbria , nell’arco di una giornata e testimonia il passaggio dal giorno alla notte, dal canto delle cicale a quello dei grilli. La musica scorre come un flusso continuo nei nove brani, più una bonus track,  alla ricerca di una continua immersione tra l’arte e la natura e , come dice l’autore “la musica, quella vera, ha il magico potere di indurre stati di coscienza superiore “. Il suono del piano alterna tratti impressionisti a tratti di musica moderna di avanguardia creando sempre atmosfere  molto suggestive, meditative, naturali e rilassanti. 

Il disco  ci offre oltre un’ora di musica con titoli fortemente evocativi come Invocation , con il frusciare tra i rami e le foglie, Avioloquium con il duetto dell’autore con cinguettio di un uccello e la lunga, oltre 10 minuti,  Meditation on the inner  temple con il suono del vento tra le fronde. Vespera ad astra  sognante e  Crepuscolaurea con un coro di grilli fanno da cornice al piano dell’autore ed al finire della giornata. Chiude il disco la bonus track Meditation on the inner temple  in una versione con onde Theta, che favoriscono stati di profonda meditazione e un benefico effetto di rilassamento .

Disco non per tutti, ma che, se ci si lascia trasportare, consente un’interessante e unica esperienza musicale/sensoriale, meditativa ed introspettiva, un viaggio dentro noi stessi. Green music?

Track List

  • Invocation
  • Avioloquium
  • Il soffio dell’èetiro
  • Hymn
  • Meditation on the inner temple
  • Vespera ad astra
  • Crepuscololaurea
  • Sonata castagna
  • Midnight sun
  • Bonus Track Meditation on the inner temple (versione con onde theta)