Shine Bright<small></small>
Jazz Blues Black − Blues

Marcia Ball

Shine Bright

2018 - Alligator Records / IRD
07/05/2018 - di
Come tutti quelli che bazzicano le pagine di Mescalina sanno, Marcia Ball è un’elegante e talentuosa pianista e cantante di quasi 70 primavere (69 per la precisione ). Nata in Texas ma cresciuta musicalmente e culturalmente in Louisiana (Professor Longhair è stato colui che le ha cambiato la vita), Mrs Ball è una di quelle artiste che non si arrendono e che hanno costellato la carriera con molti album ed un’intensa attività live. E questo le fa onore . Ad essere un po’  incontentabili, devo ammettere che a mio parere i suoi dischi sono un po’ tutti simili anche se tutti più o meno di un livello medio- alto.

Un suono standardizzato , riferimenti costanti alla musica di New Orleans, divertenti, ben suonati, qualità e talento. Insomma, Marcia Ball ti dà esattamente quello che ti aspetti da lei, e non fa eccezione questo ultimo disco , prodotto da Steve Berlin e registrato fra Texas e guarda un po’, Louisiana , composto da 9 pezzi originali (ed anche questo è un merito ) e 3 cover . Shine Bright che da’ anche il titolo al disco è uno degli episodi meglio riusciti, grandi cori, chitarre , rockeggiante quanto basta . I got to find somebody ci porta nell’amata New Orleans, Piano e fiati in evidenza e voglia di ballare, Don’t Make ‘em like that prosegue sulla stessa linea, grande musica e coinvolgimento.

Life of the party è a mio parere uno dei passi falsi del disco, un Mambo divertente ma che passa senza lasciare molta traccia . What would I do without you rallenta il ritmo e sempre col supporto dei fiati ci riporta in alto, When The Mardi Gras is over è ovviamente ancora New Orleans al 100%, divertente con lo spirito di Dr John che aleggia . Once in a lifetime thing sembra uscire dai dischi Atlantic degli anni ‘60, Pots and Pans fa ballare , ha ritmo ed è cantata molto molto bene . World full of love è un altro degli episodi minori, una ballatona dolciastra ed un testo un po’ scontato , I’m glad I did what I did al contrario è uno dei pezzi riusciti meglio, a là Ray Charles, Too much for me è un rock and roll in salsa Fats Domino, mentre Take a little Louisiana è tutto quello che ti aspetti da un brano con questo titolo . Zydeco , accordion, piano e piedino che batte per tenere il ritmo.

Senza altri giri di parole un buon disco, Marcia Ball, come quasi tutti, non inventa più niente ma ripercorre con classe , talento ed eleganza i sentieri del blues e della sua terra d’adozione. Raccomandato per quelli che non hanno molti dischi della Ball, per quelli che ne hanno già molti ....fate voi.

Track List

  • Shine Bright
  • I Got To Find Somebody
  • They Don’t Make `Em Like That
  • Life Of The Party
  • What Would I Do Without You
  • When The Mardi Gras Is Over
  • Once In A Lifetime Thing
  • Pots And Pans
  • World Full Of Love
  • I’m Glad I Did What I Did
  • Too Much For Me
  • Take A Little Louisiana