Sometimes<small></small>
Americana • Country

Luke Bell Sometimes

2016 - Bill Hill Records / IRD

04/11/2016 di Laura Bianchi

#Luke Bell#Americana#Country

Ascoltare un disco country, per un europeo, può significare poco; sono in molti a pensare che questo genere abbia senso solo in province remote degli States, che le storie "trattore e amore" possono essere comprese unicamente da chi le vive. Invece il country ha un vasto pubblico ovunque, e, quando è confezionato con passione e onestà, raggiunge il cuore di tutti.

E' il caso del disco di Luke Bell, nato vicino a Yellowstone, cresciuto nel Wyoming, trasferitosi a Nashville, con la campagna nel cuore. Con questo Sometimes Bell centra l'obbiettivo: la sua non è solo un'operazione vintage, pregna di nostalgia e furbescamente prona ai gusti di un certo pubblico anziano e tradizionalista, ma è un disco sincero, diretto, ben suonato (si ascolti l'assolo di armonica in All Blue per crederci), e che racconta storie semplici e schiette, non banali e non facilotte. Nel solco della migliore tradizione alla Cash, i racconti di Bell aprono una finestra su una vita dura e vissuta da resistenti, narrata in prima persona, spesso senza sconti e sempre senza cercare superflua pietà, come nel caso della bella The Bullfighter.

La lotta dell'uomo comune, che lavora e sogna, è rappresentata con una tavolozza di sonorità mai banali, seppure nel rispetto del genere, e la voce gradevole ed espressiva di Bell dialoga in modo efficace con il resto della band, come in Loretta, struggente ballata, che richiama quel filone di alt country che tanto successo sta avendo ovunque, e che ha come paladini i Mumford and Sons. Ma qui non ci sono leziosità manieristiche, né sperimentazioni di sorta: solo del genuino country, ricco di sfumature e a tratti sorprendentemente energico (come la trascinante Working Man's Dream, col suo country yodel finale), che regala piacevoli sensazioni, e fa venire voglia di un viaggio là dove questo genere è nato.

Track List

  • Sometimes
  • All Blue
  • Where Ya Been?
  • Hold Me
  • Loretta
  • Working Man`s Dream
  • Glory and the Grace
  • The Bullfighter
  • Ragtime Troubles
  • The Great Pretender