Grilli<small></small>
Emergenti • Songwriting • alternative

Lou Mornero Grilli

2021 - Cabezon Records

29/01/2021 di Barbara Bottoli

#Lou Mornero#Emergenti#Songwriting #trip hop

Se non fosse per le parole sarebbe difficile concepirlo come un album italiano, l'ampio respiro internazionale si estende alla totale libertà, tale da poter immaginare la nascita di questo album ovunque, senza tempo, luogo come una grande incongnita anche emotiva, che parte proprio dalla disorganizzazione umana. Un album d'impatto, che non vuole essere catalogato, cercando di prendere il meglio dal tutto, modellandosi verso il nuovo, personale, senza regole e senza l'obiettivo di dover piacere al vasto pubblico; vero, potrebbe essere l'aggettivo esatto, ma talmente utilizzato da sembrare scadente come definizione: immaginate l'aria, aggiungete sole, tempesta, neve, tutti i venti conosciuti, al centro mettete una persona e, così, ci si può avvicinare a Grilli, l'album di Lou Mornero. L'efficacia di Grilli si snoda tra suoni elettronici, folk, rock, atmosfere e narrazioni appena pennellate nel quale l'ascoltatore può aggiungere la propria vita incastrandosi nei frammenti di non linearità pronti a creare una nuova via.

   La collaborazione con Andrea Mottarelli, in Grilli, è un bonding che si sente nutrire e rigenerare entrambi in una nuova potenza rimandata dagli arrangiamenti attenti e i viaggi sonori che, lontanamente, ricordano gli inizi della scena indipendente italiana. In Grilli ogni elemento viene valorizzato, le parole non sembrano scelte per semplice assonanza, ma con l'intenzione di formare nuovi significati, come già si evince dallo stesso nome di Lou Mornero; un'attenzione particolate va posta a Caro mio dalla cupezza cantautorale che turba ammaliandoti. Happy Birthday Songwriter è il singolo scelto, con Paolo Saporiti, un brano sperimentale, accattivante che ben presenta la complessità innovativa di un album personale e di personalità.

Track List

  • Grilli
  • La cosa vuota
  • Due
  • Aquario
  • Happy birthday songwriter ft. Paolo Saporiti
  • Caro mio
  • Piccolo tormento
  • Ouverture