Dell`amore animale, dell`amore dell`uomo, dell`amore di un Dio<small></small>
Italiana • Canzone d`autore • songwriter

Lorenzo Del Pero Dell`amore animale, dell`amore dell`uomo, dell`amore di un Dio

2019 - Vrec Music Label

01/08/2020 di Barbara Bottoli

#Lorenzo Del Pero#Italiana#Canzone d`autore

Le onde sonore prodotte dalle parole trafiggono l'ascoltatore con vibrazioni che si infrangono sulla pelle come brividi ghiacciati che cauterizzano le ferite che le stesse parole producono, questo è Dell’amore animale, dell’amore dell’uomo, dell’amore di un Dio di Lorenzo Del Pero che si svuota come uomo dei propri pensieri, inquietudini e culture, rimettendo tutto in discussione, lacerandosi nel grido che si espande, restando come un eco concentrico anche dopo le tredici tracce. Sebbene sia sempre meglio evitare i paragoni, sottolineando l’unicità personale, in questo caso è impossibile non notare i numerosi richiami a Fabrizio De Andrè che Del Pero dimostra di aver ascoltato e fatto proprio, nella scrittura e nel pensiero, accostandovisi come nessun altro e in questo lavoro rende tangibile la frase del Poeta genovese che affermava che “l’anarchia è darsi delle regole prima che te le diano gli altri”, e il cantautore toscano pone come prima norma inviolabile il rispetto leale; il fil rouge dell’amore anima(le), nel mezzo ha quello umano, eppure ogni forma amorosa include l’eredità atavica del dolore che Del Pero trasforma.

   I dubbi umani sulla maturità nascono in un quadro di cultura cattolica, di servilismo perbenista e patriarcale, nel quale l'artista evidenzia la sofferenza di questo sfondo, arrivando dal profondo e diventando musica nel quale “vale più l’uomo vivo”. Ne Dell’amore animale, dell’amore dell’uomo, dell’amore di un Dio danzano le anime, gridando alle catene, struggendosi, divincolandosi, penetrando sotto la pelle dell’ascoltatore costretto a guardarsi allo specchio con un nuovo sguardo perché la sensazione di irritabilità dei primi ascolti, rifacendosi a Hesse, si scopre essere ciò che fa parte di noi stessi, trasformando ogni singola frase in una nuova parte personale. La potenza dei testi tra pagliacci, puttane, ultimi e veri diventa, ad un certo punto, quasi insostenibile, depositandosi come un macigno sulla coscienza, fino alla commozione, smuovendo parti con il più delle volte non vengono nemmeno sfiorate; in questo percorso di (e con) Lorenzo Del Pero ci si imbatte ne Il sentiero, suddiviso in Intro, Primo e Secondo Intermezzo, Finale, cioè fino a un “non credi più a niente, ti hanno bruciato la mente ….. verrà il sole che illuminerà ; il sentiero da scegliere, i tuoi nodi da sciogliere”.

   Il leitmotiv dell’intero album è l’elemento femminile, quindi ecco apparire accanto alla Sposa per denaro, Sorella solitudine, Verrà la pioggia, Ave Maria, Romina e A Silvia figure  che rimandano all’altra metà del cielo che purificano come la pioggia o la solitudine sempre presente, ed ancora il sacrificio della sposa, l’amore totalizzante che in A Silvia ricollega Del Pero a Leopardi, in una dedica alle donne che descrive una situazione esistenziale di distruzione della speranza e delle illusioni, in questo caso, di una fragilità femminile all’amore che diventa forza ( anche nel “riuscire a cambiarci”). Il forte impatto di questo progetto non, sembra, avere la presunzione di giudicare, ma nasce da una necessità anima(le) primordiale e profonda, da un bisogno assoluto, carnale, passionale, come se animale potesse essere sostituito da un’inarrivabile disumanità poetica, espressa con la voce che cede il fiato che toglie all’ascoltatore a Del Pero negli acuti e nel “grida all’amore”.

   Un cantautorato a lungo cercato, per gli amanti del genere, ma senza tempo, sia nella scrittura che nella vocalità non esiste un lasso temporale per Dell’amore animale, dell’amore dell’uomo, dell’amore di un Dio per tematiche senza scadenza, facendo diventare questo album una continua (ri)scoperta eterna.

Track List

  • Il sentiero (intro)
  • Romina
  • Verrà la pioggia
  • Misera cosa
  • Il sentiero (primo intermezzo)
  • A Silvia
  • Dell`amore animale
  • Ave Maria
  • Il sentiero (secondo intermezzo)
  • Sposa per denaro
  • Sorella solitudine
  • Preghiera blasfema
  • Il sentiero (finale)