Sangue Sangue<small></small>
Italiana − Alternative − elettronica

L`avversario

Sangue Sangue

2019 - New Model Label
07/01/2020 - di
Quando si legge un bel libro si viene quasi subito trasportati nel mondo immaginato dall’autore, si cammina fianco a fianco del protagonista fino all’ultima pagina. Quasi allo stesso modo, quando si ascolta un bel disco si viene catturati dalle sue musiche e da quello che esse ci suscitano.

Questa volta ci troviamo invece di fronte ad un disco che ragiona come un libro, il cui autore immerge completamente l’ascoltatore nella sua ambientazione e nel suo scenario attraverso melodie che si ripetono ed un autotune utilizzato per disumanizzare chi canta.

Con il suo secondo disco, Sangue Sangue, Andrea Manetti, vero nome de L’Avversario, si cimenta in quella che appare come una breve opera a metà strada tra la letteratura e la canzone. Se dalla prima prende spunto per i testi, non solo per ispirarsi, ma anche come modo compositivo (le sue canzoni sembrano più delle poesie), della seconda si serve per mettere in scena il suo immaginario, il fulcro del suo discorso narrativo.

In Sangue Sangue l’ascoltatore viene catapultato in uno scenario quasi post apocalittico, un mondo duro e scarno, frutto dell’egoismo umano. Siamo in un mondo privo di speranza, circondato da un fiume rosso sangue - ecco il Sangue Sangue del titolo - che circonda la città, travolgendo per inerzia valori e sentimenti. Ne è un esempio La nebbia, canzone in cui è molto forte questo senso di spaesamento e di vuoto: “Io non mi trovo più, dove sono andato? Non si può più tornare indietro? No? È la nebbia che sposta tutta la città/ E tu? Dove sei tu?/ E la senti la nebbia? La respiri da un’eternità/La nebbia sei tu nella nebbia che sposta tutta la città”.

Sangue Sangue è un disco impegnativo perché richiede un’attenzione nell’ascolto a cui non siamo quasi più abituati, una lentezza ed una concentrazione che stonano con il dinamismo del nostro quotidiano. L’Avversario ci offre una lettura diversa, un discorso musicale fuori dai soliti schemi, trovando così un proprio posto nel panorama musicale nostrano.

Track List

  • SANGUE SANGUE
  • CRANIO
  • LA CITTA` STA MALE
  • LA NEBBIA
  • NON VOGLIO PIU` NIENTE