All Apples Are Red...Except For Those Which Are Not Red<small></small>
Emergenti − Rock − pop

Jules Not Jude

All Apples Are Red...Except For Those Which Are Not Red

2010 - Dada
06/03/2011 - di
Ennesima manifestazione interessante dell’area bresciana i Jules Not Jude sbandierano in questo loro esordio il vessillo del pop rock inglese in tutte le sue derivazioni: dai Beatles a Mc Cartney, dal Brit ai Belle And Sebastian il gruppo propone non solo un’antologia di influenze ma una proposta frutto di un’assimilazione organica di queste derive. 
L’avvio di ´Run´ ricorda ´Happiness Is A Warm Gun´ o ´Julia´ dei quattro di Liverpool in un’introduzione tanto breve quanto esplicativa, richiamata nella conclusiva ´Eleven´ quasi a mo’ di sandwich di chiara marca. 
Molto interessante ed esemplificativa è ´Caramel Lovelypop´, dove il soft essenziale alla Belle and Sebastian celebra la semplicità dell’indie albionico con la capacità di valorizzare un brano tramite una semplice frase melodica di quattro note; queste doti sono riconfermate in ´Back Tonight´, in cui si uniscono preziosismi nei timbri con le pennellate piuttosto che le pennate e con un violoncello ad aggiungere grazia. 
Tuttavia i Jules Not Jude ereditano anche altri scampoli dal passato per spunti interessanti come in ´Just a Girl´, nella quale i pieni lanciati dalle chitarre e dai cori si avvicinano ai Pink Floyd seconda maniera o a certi Porcupine Tree, oppure in ´The Hospital´ in cui l’organo va verso la new wave e il ritmo cadenzato delle chitarre ricorda lontanamente Joe Strummer. 
In realtà il gruppo si distingue per la capacità di caratterizzare ciascuno dei pezzi con profumi particolari in grado di coniugare semplicità con personalità e fantasia; i richiami latini in ´Ordinary Sunshine´ e il dance, anche se un po’ sempliciotto, di ´Bubabeat´ ne sono un esempio. 
Sarebbe quindi un errore confinare il gruppo solo nella cornice del brit pop, che pur ne definisce l’estetica principale. I Jules Not Jude offrono diversi elementi e, soprattutto, riescono ad integrarli in un sound semplice ed espressivo, piacevole e fresco, in grado di creare qualcosa con ingredienti semplici; una pietanza popolare nel senso buono del termine. 

Track List

  • Run
  • Caramel lovelypop
  • Back tonight
  • Chance
  • Just a girl
  • Don’t stop your thoughts in a name
  • The hospital
  • 12th january
  • Ordinary sunshine
  • Bubabeat
  • Pathetical lover
  • Eleven

Jules Not Jude Altri articoli