Jacarànda Piccola Orchestra Giovanile Vol.1<small></small>
Italiana − Folk − Etnico

Jacaranda

Jacarànda Piccola Orchestra Giovanile Vol.1

2020 - ViceVersa Records / Audioglobe
07/05/2020 - di
Si affaccia al mondo della musica etnica un ensemble nuovo e validissimo, diretto da Puccio Castrogiovanni, compositore, arrangiatore e multistrumentista, noto anche come autore di molti dei lavori della Compagnia Zappalà Danza. Un gruppo di giovani musicisti e alcuni solisti ospiti, di formazione colta e popolare, si è riunito nel nome dell`amore per la sicilianità più autentica, fresca e contemporanea, chiamandosi semplicemente JACARANDA - Piccola Orchestra Giovanile dell’Etna,  per proporre, in questo Volume 1, un pugno di splendide canzoni, nate da un`esperienza unica: un laboratorio musicale nel carcere per minorenni di Acireale, da cui è scaturito un rapporto intenso fra i musicisti e fra questi e i detenuti.

Dalla riflessione sulle diverse libertà, quella negata, quella desiderata, quella ottenuta e persa, le canzoni, tutte in dialetto, e tutte originali, sono interpretate da una formazione ricca, di voci e di strumenti: accanto a chitarre, basso, mandolini, flauto e clarinetto, ce ne sono altri che vengono dalla musica popolare, come zampogna, friscaletto, marranzano, bouzouki, fisarmonica, percussioni dell`area mediterranea e non, come kalimba, cajòn, pandeiro, darbuka e shaker.

Alcuni dei testi presenti nel disco sono stati composti direttamente dai detenuti, o rielaborati sulla scorta dei loro suggerimenti; è il caso della prima traccia, Cca manca, in cui, in punta di chitarra, una voce canta "mi manca la quiete dentro e fuori, la confusione piglia il suo posto...", e subito l`ascoltatore si trova al centro del carcere, nella sofferenza e nell`esclusione, nella riflessione di giorni sempre uguali, forse anche nel pentimento, nel rimorso. Il laboratorio di scrittura creativa, a cura dell`educatore Girolamo, ha fatto sì che i giovani detenuti potessero affrontare i loro problemi familiari, l`appartenenza alla propria terra, gli errori commessi, ma anche la speranza di ricominciare, una volta usciti fuori delle quattro mura, come viene cantato in Quattru.

La preghiera di Vuautri, in cui una voce chiede a montagne, alberi, nuvole, e anche agli uomini, di darle forza, di insegnare la danza della vita, si intreccia così con l`energia rap di Cangiari, una parola pesante, difficile da imparare, per chi non può tornare indietro, oppure con il ritmo dolceamaro di Munnu pessu, un mondo perso, che però si può ritrovare, a patto di saper trovare l`amore (con il cameo del grande Alfio Antico).

L`ascolto si conclude con una suggestiva Giuglianese rotante, danza tradizionale, in cui sono incise le voci dei ragazzi detenuti, in singolare dialogo con fiati e percussioni, a sottolineare la forza contenuta in questo progetto, autentico ponte fra tradizione e rinnovamento, fra contemporaneità e ritmi ancestrali.


Di grande valore tutti i musicisti: vale la pena perciò nominarli tutti: Daniele Giustolisi percussioni; Ettore Scuderi basso e voce; Simone Ardita, voce e chitarra; Alessandra Pirrone, voce e chitarra; Benedetta Carasi, voce, marranzano, glockenspiel; Alessandro Pizzimento, mandolino, chitarra, bouzouki, oud, zampogna, friscalettu e voce; Luca Bordonaro, clarinetto in si bemolle e clarinetto basso; Giulio Matheson voce e plettri; Luca Conte chitarra, percussioni, voce Giuseppe Sapienza clarinetti, friscalettu e ciaramella;  Gabriele Ricca, fisarmonica e voce; Giuliano Ursino, basso elettrico e chitarra; Francesco Castrogiovanni, tamburello, tammorra, kalimba, cajòn e pandeiro; Sara Castrogiovanni, darbuka, davul, shaker e voce; Riccardo Conte, zampogna, Michele Musarra, chitarra elettrica e Salvatore Farruggio, batteria in QUATTRU; Tommaso Noce, chitarra in PORTA NSIRRATA; Biagio Guerrera, poeta in A DDI TEMPI; Valentina Lamartina, arpa in VUAUTRI; Kaled Zaguez, voce rap in CANCIARI; Valeria Grasso, voce e Lucrezia Costanzo, violino in TALIU FORA; Alfio Antico, pastore in MUNNU PESSU.

 

Track List

  • Cca manca
  • Quattru
  • Porta nsirrata
  • A ddi tempi
  • Vuautri
  • Canciari
  • I misi di l`amuri
  • Peri tunni
  • Taliu fora
  • Munnu pessu
  • Mi movu
  • Giuglianese rotante