Come sempre<small></small>
Italiana − Canzone d`autore − songwriter

Icio Caravita

Come sempre

2018 - Musicraiser
17/02/2019 - di
Grazie alla campagna di Musicraiser, alla produzione di Lele Battista e Massimo Germini dopo tre anni torna Icio Caravita con Come sempre, album composto da dieci tracce che appare come la crescita di un cantautore che ci osserva, ci osserva mentre passeggiamo per strada, mentre siamo sovrappensiero o quando siamo su una panchina in un parco; sembra che i suoi occhi si posino, con discrezione, sulle persone e, poi, le sue mani cerchino un pezzo di carta in tasca per appuntarsi ciò che quell`immagine ha suscitato per poi tramutarla in canzoni.

   I brani sono istantanee che si alternano tra il giallo di un maglione e il bianco del silenzio in Colori, tra età di un bambino con le gambe sbucciate e il vecchio col bagaglio di rughe ne Il tempo o i numeri di Anno bisestile per la solitudine; il tutto assume le sembianze della nostra quotidianità che, spesso, può apparire insoddisfacente, ma con lo sguardo di chi sa vedere oltre, sembra assumere un significato diverso. Caravita tra suoni limpidi che ruotano attorno alla chitarra, ripulisce l`elettronica con le parole che assorbono l`ascolto e, immediatamente, come in un film, si creano sequenze empatiche di situazioni che ciascuno ha vissuto, forse, perchè il cantautore non si nasconde, anzi sembra svelarsi come uomo e bambino “mai felice fino in fondo, ma coerente con me stesso” perchè proprio, come il primo album, l`artista appare come l`amico immaginario che funge da specchio, usando la musica per “sperare ancora di sperare, è tutto ciò che ho”. Si potrebbe accostare Caravita al classico cantautore che oscilla tra Dalla e Bennato, rassicurandoci, enfatizzando l`unicità umana, volgendo lo sguardo verso le nuove generazioni in Per ora, ricercando Le piccole cose come scrigno delle emozioni più semplici e, contemporaneamente vitali; in Scarabocchio, indubbiamente pezzo incantevole, riassume tutte le caratteristiche di questo lavoro: il cane, la casa, le mani, i nei si uniscono nell`amore che è un “incastro perfetto” che farà uscire il meglio, come se si fosse eroi. Filastrocca è lo spartiacque tra l`infanzia e l`età adulta, anche in Come sempre, partendo dalle cantilene dei giochi di bambini, ovviamente musicate, si ripercorrono le speranze innocenti, concludendole con la realtà di una terra, di un amico, di una lacrima, degli anni perduti, accorgendosi che “la tua infanzia non c`è più”; si tratta di un brano che non ci si aspetta, capace di creare il vuoto della consapevolezza che non si vorrebbe ammettere e, invece, una canzone può far riflettere. Oltre alla immediatezza poetica di queste dieci tracce, si respira un`aria antica e calda come un abbraccio che sembra rassicurare l`ascoltatore, in una ricerca di umanità semplice, quindi non scontata, che rende ogni persona, ancora una volta, unica.

   In qualche brano l`autore viene affiancato nella stesura da Paola Armati, eppure il tutto sembra un puzzle che crea un`immagine del mondo diversa da quella che il più delle volte viene narrata dai media, e lo si capisce già dall`introduzione del booklet “ ….. a tutte queste persone giuste che ho incontrato va il mio più grande sentimento di amicizia e gratitudine, così come a te che stai leggendo, ascoltando o in altro modo contribuendo alla mia passione”, quindi, la speranza è che una realtà così esista Come sempre.

Track List

  • Colori
  • Per ora
  • Le piccole cose
  • Scarabocchio
  • Anno bisestile
  • Anima d`asfalto
  • Filastrocca
  • Qui
  • Il tempo
  • Fino in fondo