Comes A Time: The United Artists Recordings<small> [<strong>Ristampe</strong>]</small>
Rock Internazionale • Rock

Gypsy Comes A Time: The United Artists Recordings [Ristampe]

2021 - Esoteric Recording - Cherry Red Records

15/10/2021 di Marcello Matranga

#Gypsy#Rock Internazionale#Rock ##Cherry Red Records ##West Coast ##Progressive

In principio furono i Legacy, band che pubblicò un singolo, intitolato No-One (la B side era The Fantastic Story Of The Steam Driven Banana), anno di grazia 1968 per la Fontana Records.  Nulla di che a dire il vero, tanto che la band cambia nome l’anno successivo, assumendo quello di Gypsy. Il genere musicale di riferimento è una sorta di Progressive che assume sfumature chiaramente west-coastiane. La band era formata da Robin Pizer (voce, chitarra), John Knapp (chitarra, tastiere), Rod Read (chitarra), David McCarthy (basso / voce) e David 'Moth' Smith (batteria), ed il gruppo si orienta verso sonorità sopra descritte con riferimenti che sono ii Buffalo Springfield, Moby Grape e HP Lovecraft e costruendo un proprio stile musicale unico.

I Gypsy si sottopongono alla necessaria gavetta riuscendo ad approdare nel circuito importante della musica dal vivo del Regno Unito, supportando artisti come The Who e Led Zeppelin guadagnandosi  un posto al Festival dell'Isola di Wight del 1969,dive si esibirono per due notti consecutive.

Nel 1970 la band firmò per la sede britannica della United Artists Records, un'etichetta che si guadagnò rapidamente la reputazione di casa per gli artisti emergenti "underground". L'album di debutto del gruppo, Gypsy, fu pubblicato all'inizio del 1971 e fu un bel disco che mostrava chiaramente le influenze del gruppo, ma aveva anche una spiccata dose di originalità.

I Gypsy lavorarono duramente sulla strada in tutta Europa e guadagnarono un seguito di culto e il continuo supporto della loro etichetta discografica. Il singolo Changes Coming b/w Don't Cry On Me guadagnò l'airplay delle radio rock in Europa e vide i gruppo approdare nello show televisivo inglese Top of the Pops. Passa un anno, e nel 1972 i Gypsy pubblicarono l'album Brenda And The Rattlesnake che fu prodotto da John Anthony (che aveva prodotto album di artisti come Lindisfarne, Van der Graaf Generator, Genesis e Rare Bird).

L'album di debutto contiene alcune piccole gemme che meritano di essere (ti)scoperte come la splendida Keep On Trying, una ballata eterea, e lo stesso dicasi per la successiva I Don't Care, Do You Mind?. Per chi ama le lunghe cavalcate dal vago sapore Younghiano ecco l'interessante Turning Wheel, dilatata e chitarristi a tanto da lasciare seri dubbi sulla reale provenienza della nband, che nulla sembra avere della natia terra d'albione. Analoghe le considerazioni che si possono fare per l'incalzante Feel About the Country e l'inacidita I Want To be Beside You, che sembra sgorgare da una session tenutasi dalle parti di Laurel Canyon. A chiusura del CD ecco il singolo con b side compresa, ovvero Changes Coming e Don't Cry On Me, originariamente pubblicato nell'Agosto del 1971.

Passa un anno ed ecco arrivare il secondo album della band, Brenda and The Rattlesnake che vide Ray Martinez rimpiazzare Rod Read alle chitarre. Il disco alterna brani decisamente piacevoli e di vaglia, ad altri che lasciano piuttosto perplessi. Tra i primi citiamo l'incanzalnte riff di Midnight Fighter, il delizioso Country Rock di Without You e You Know Better Than Me che sfiorano accostamenti ai migliori gruppi del genere di quegli anni. Comes a Time, che chiude il disco, è un'altro dei pezzi importanti dell'album.Il resto è nella norma con serie perplessità per l'arrangiamento di un pezzo come Who's Cheating che sembra anticipare quelle atmosfere AOR che faranno sfracelli nella charts e nei gusti degli ascoltatori, pregiudicando seriamente la qualità di molti songbooks.

Nonostante abbia ottenuto buone recensioni e sia stato salutato come un potenziale atto di svolta, i Gypsy non riuscirono a fare progressi commerciali segnando la fine del loro rapporto con la United Artists nel 1973.
Riuniti adesso dalla preziosa Cherry Red Records inglese, i due dischi vengono adesso riediti in un elegante doppio CD rimasterizzata dai nastri master originali e raccoglie tutte le registrazioni dei Gypsy pubblicate dalla UA nel 1971 e 1972. Presenta anche un libretto con un saggio e una nuova intervista con John Knapp. Una ristampa preziosa, consigliata e sorprendente per quanto amano approfondire gli aspetti meno noti del vastissimo arcipelago Rock che a cavallo degli anni sessanta e settanta seppe dar luce a band interessanti quanto misconosciute.

Track List

  • CD 1: Gypsy (1971)
  • What Makes a Man a Man?
  • Keep on Trying
  • I Don&rsquo;t Care, Do You Mind?
  • Turning Wheel
  • Feel About the Country Fine
  • Standing Alone, Feel So Bad
  • I Want to Be Beside You
  • Please Don&rsquo;t Stay
  • Let Me take You Home
  • Pony Ride
  • Changes Coming*
  • Don&rsquo;t Cry on Me*
  • A &amp; B-sides of single &ndash; Released in 1971
  • CD 2: Brenda and the Rattlesnake (1972)
  • Brand New Car
  • Midnight Fighter
  • Who&rsquo;s Cheating
  • Without You
  • Change Your Mind
  • Shame
  • Let&rsquo;s Roll
  • You Know Better Than Me
  • Universe
  • Comes a Time