URLO GIGANTE<small></small>
Italiana − Canzone d`autore − pop, rock, jazz, sperimentale

Gulino

URLO GIGANTE

2020 - Woodworm/ Universal
22/04/2020 - di
Dopo l’avventura in solitaria di Carmelo Pipitone, c’era d’aspettarselo che anche Gulino (Giovanni), frontman dei Marta Sui Tubi, tentasse la stessa sortita lontano dalla band. D’altra parte, è sempre difficile cercare di dimostrare di saperci fare anche fuori dal contesto band, soprattutto se la band in questione ha regalato, negli anni, diverse ed interessanti pagine di storia della musica italiana. Fatto sta è che Gulino c’è riuscito grazie anche al suo caratteristico timbro vocale, tratto essenziale di una carriera ineccepibile.

In questa nuova avventura, però, Gulino non è da solo, ma accompagnato, nella scrittura, dal pianista e compositore Andrea Manzoni, contributo essenziale nella realizzazione del disco d’esordio “Urlo gigante”, oltre alla presenza di Davide Rossi (al lavoro già con U2 e Coldplay) nell’arrangiamento degli archi.

Attraverso il proprio perscrutabile sguardo artistico, Gulino prosegue l’intensa esplorazione dell’animo umano e dell’amore, un viaggio attraverso l’io interiore dove l’artista mostra un nuovo se stesso nella sua “triplice dimensione” di compagno, amante e padre, sviscerando nuove e peculiari emozioni che rispecchiano il suo nuovo “status”, sviscerando testi profondi e sintomatici.
Pur rimanendo ancora legato attraverso un filo sonoro, dai contorni rock, all’esperienza con i Marta Sui Tubi, l’album percorre nuovi orizzonti, lasciandosi pervadere da nuove soluzioni ritmiche che, allo stesso tempo, vogliono prendere le distanze dal passato, dimostrandosi anche al passo coi tempi che intercorrono.
Supportato dal caratteristico timbro vocale ricco di sfumature, Gulino traccia una linea con il passato, richiamato solo nei scioglilingua di “martiana” memoria elargiti in “Dormiveglia” e nel breve intermezzo “Parapiglia”, e si lancia in questa nuova veste pop dalle molteplici sfaccettature melodiche che strizza l’occhio ad un uso consapevole dell’elettronica come testimoniano i due singoli, che ne hanno anticipato l’uscita del disco, “Bambi” e “Un grammo di cielo”.

Consapevole della duttilità espressiva della sua voce, Gulino la sfrutta al meglio concedendosi interessanti divagazioni vocali che passano attraverso eleganti loop (“Il tempo lo dai tu”), incredibili accelerazioni e straordinari controcanti che sfumano tra reminiscenze jazz (“Albergo ad ore”), vocalizzi alla Dalla (“Fammi ridere”) e divagazioni rock (“Sto”) con risultati interessanti. Da segnalare, inoltre, come ospite, la presenza di Veronica Lucchesi de La Rappresentante di Lista nel sorprendente duetto di “Lasciarsi insieme”.

Un disco dalle diverse sfaccettature che ci mostra un Gulino in grande forma ed in grado di camminare con disinvoltura con le sue gambe.

Track List

  • Bambi
  • Un grammo di cielo
  • Fammi ridere
  • Albergo ad ore
  • Parapiglia
  • Sto
  • Dormiveglia
  • Tra le dita
  • Lasciarsi insieme
  • Sballamore
  • Il tempo lo dai tu