Avec Le Temps<small></small>
Jazz Blues Black − Jazz

Giovanni Guidi

Avec Le Temps

2019 - ECM
27/04/2019 - di


Scoperto da Enrico Rava che era poco più di un ragazzo, Giovanni Guidi dovrebbe essere un piccolo orgoglio tricolore per il rispetto che si è guadagnato negli ambienti che contano del jazz internazionale e, al contempo, per il suo pervicace attaccamento, così autenticamente italiano, alla melodia. Solo trentaquattrenne ma già con un lungo elenco di collaborazioni importanti alle spalle, il pianista di Foligno è al suo quarto disco per la Ecm e un paio di questi lavori hanno riscosso ampi consensi per la forte identità e personalità del suo trio con il batterista Joao Lobo e il contrabbassista Thomas Morgan. In quest`ultima uscita la “famiglia” però si allarga e il trio diventa un quintetto aggiungendo le voci di Francesco Bearzatti al sax tenore e di Roberto Cecchetto alla chitarra.

Registrato nel novembre 2017 a Pernes-les-Fontaines, in Provenza, il disco ne trattiene le delicate atmosfere. La tela in monocromo azzurro che fa da cover art, solo leggermente screziata ai lati, suggerisce l`amore per quella poetica concisione, molto naturale, che è l`aspetto preponderante dello stile di Guidi. Come da tradizione si privilegia il lavoro sulla melodia più che quello sulla spasmodica ricerca di lunghe improvvisazioni. Lo stesso spirito anima i suoi compagni d`avventura, con l`eccezione di Francesco Bearzatti, che si ritaglia un ruolo da battitore libero: il sassofono è lo strumento più libero e si concede un più ampio spettro di sonorità, peraltro sempre ben governate da un musicista eccezionale. E così a brani e sezioni di ampio respiro lirico si alternano parti più nervose e sperimentali, che costituiscono l`altra faccia di Avec Le Temps.

L`apertura e la chiusura puntano dritte al cuore. La prima traccia omaggia il grande Léo Ferré, autore nel 1971 della canzone che dà il titolo al disco, dedicata all`inarrestabile marcia distruttrice del tempo sugli amori e sulla vita. Guidi la trasforma in qualcosa di indiscutibilmente personale, in cui la versione originale è solo la sorgente da dove far sgorgare una cascata di emozioni. Morgan non gli è da meno in dolcezza e poesia, mentre Lobo li asseconda alla perfezione con spazzole e piatti. Il finale, ancora in trio, è un altro distillato di bellezza: questa volta la dedica è al trombettista polacco Tomasz Stanko, scomparso nel luglio 2018 a 76 anni dopo aver condiviso i palchi di quello che sarebbe stato il suo ultimo tour con Guidi ed Enrico Rava. Il lungo “corteggiamento” intorno alla melodia di Tomasz, semplice e toccante, potrebbe proseguire all`infinito.

Strette tra questi due caposaldi, le altre sei tracce offrono spunti anche abbastanza diversi da quelli che ci si aspetterebbe. Nella lunga 15th Of August il tappeto ritmico di piano-contrabbasso-batteria scorre omogeneo e solo lievemente increspato, come la corrente di un fiume, per poi sfumare lentamente nel finale. In Postludium And A Kiss alla dolente melodia del piano si sovrappongono le pennellate “free”, sempre più dense, del sassofono, in forma di growl e latrati; quando Guidi torna protagonista, verso la fine del pezzo, l`atmosfera è ormai irrimediabilmente cambiata, e le sequenze ripetute delle sue note hanno un che di allucinato e drammatico. Un bell`esempio di progressivo e quasi spontaneo “cambio d`umore”: musica jazz di sicuro, ma anche qualcosa di più globale, che per libertà espressiva fa il paio con Johnny The Liar. No Taxi è un breve bop stralunato ad alta velocità, con al centro un assolo intricato, sottolineato dai mugolii della voce. Caino è invece caratterizzata da un mosaico di sonorità diverse. Al sofferto lirismo del sassofono fa contraltare il contrabbasso suonato con l`archetto. Il piano subentra segnando uno stacco netto, con cascate di note percussive, anticipando i rumoristici “bacini” del finale. Un atteggiamento affettuoso che prosegue anche nella successiva Ti Stimo, la penultima traccia dall`azzeccatissimo titolo in puro slang giovanile: il tema, semplice e dolcissimo, viene riproposto con accenti diversi da Cecchetto, Guidi e Bearzatti e culla l`ascoltatore come una ninna-nanna tradizionale.

 

Track List

  • Avec Le Temps
  • 15th Of August
  • Postludium And A Kiss
  • No Taxi
  • Caino
  • Johnny The Liar
  • Ti Stimo
  • Tomasz