Single<small></small>
Emergenti • Songwriting • strumentale

Giacomo Deiana Single

2019 - RadiciMusic Records

03/08/2020 di Barbara Bottoli

#Giacomo Deiana#Emergenti#Songwriting #f olk

C'è qualcosa di un'ingenuità e di una genuinità disarmanti nel secondo album di Giacomo Deiana, intitolato Single capace di accostare tecnica e spensieratezza, tale da sfidare chiunque a non ascoltare almeno due volte di fila Tutto tramonta, brano che è un tautogramma, come il singolo Serena, rispettivamente tutto composto con la lettera “t” e con la lettera “s”. Il musicista, insegnante, cantautore sardo ci accompagna e ci spiega il suo mondo: senza immagini; al punto che il sorriso nel percepire il divertissements prima citato, inconsapevolmente, fa chiudere gli occhi per immaginare le diverse scene create dalle parole, in una pellicola completamente fantasiosa, ma che come una favola ha una morale.

   Nell'epoca delle immagini, dell'immagine (v. apparenza) e dei social, Giacomo Deiana ci suggerisce di resettare tutto, iniziando da Single e, nonostante le ritrosie iniziali per un album costituito da cinque tracce di sola chitarra in chiave mediterranea con la dolcezza e gli accenti del mare quando incontra la terra, e la accarezza o la sovrasta, il chitarrista non cade nel folk della bellissima isola di Sardegna, ma prosegue in chiave universale. Si sa che l'arte va vissuta e sentita, la musica soprattutto va interiorizzata, l'estetica musicale è oltre l'immagine, ne dovrebbe essere assolutamente slegata e Deiana nel video di Serena con la regia di Marco Oppo, fa sostituire le immagini da quello che viene definito “non un problema tecnico”, per entrare in sintonia e, dopo aver riflettuto sull'eccessiva priorità che si dà alle immagini, pone il pensiero verso i suoni che comunicano parte dell'universo, lasciando qualcosa: un nuovo sentire che permette di percepire in modo diverso l'album, sottolineato anche dalla scelta metaforica di utilizzare dei guanti di pelle all'inizio del cortometraggio-documentario, e essere a mani nude al termine per un sentire non mediato dall'artificiosità. All'album partecipano Max Manfredi, Pier Paolo Liori, Andrea Andrillo, Giuliana Lulli Lostia nelle tre tracce conclusive cantate; scelta che ci augura prenda il sopravvento nel futuro del cantautore perchè la scrittura ha una semplicità che coccola l'anima.

Track List

  • Barcellona- Saragoza
  • Aredhel
  • Porto Taverna
  • Piccoli passi
  • Vadinho
  • Il valzer della domenica
  • Tutto tramonta
  • Serena

Articoli Collegati

Giacomo Deiana

Special 20/01/2020

Recensione di Ambrosia J. S. Imbornone