Goccia dopo goccia<small></small>
Emergenti − Songwriting − Blues, rock

Francesco Ferrazzo

Goccia dopo goccia

2011 - Autoprodotto
02/02/2012 - di
Delicato, elegante, impegnato. Questo è Goccia dopo goccia, l’album d’esordio di Francesco Ferrazzo. La storia dell’autore è ben rappresentata in queste sette tracce.
Francesco Ferrazzo nasce nel 1976 a Verbania e sin da piccolo si accosta al mondo della musica studiando pianoforte. A 13 anni la sua prima esibizione dal vivo,collezionando in seguito esperienze come autore di canzoni e cantautore, arrangiatore di colonne sonore, partecipando a  concorsi.
Infine dopo una gestazione di tre anni esce Goccia dopo goccia, contente il materiale degli ultimi dieci anni e prodotto da Francesco stesso in collaborazione con Alberto Gallo e Marco Leo, e con la partecipazione di diversi musicisti.

La partecipazione di un nutrito gruppo di musicisti fa si che si miscelino sonorità classiche, pop e rock. La sensibilità profonda e l’attenzione per i problemi sociali sono il marchio di fabbrica che però arriva in maniera toppo soft all’ascoltatore.
Introspezione sembra una parola d’ordine e un dogma profondo che in alcuni casi diventa di alto livello ma resta coniugata con un acerba volontà musicale, non figlia dell'espressione tecnica ma che risiede in quella della connotazione artistica.
Elegante in alcuni passaggi come nella canzone Goccia dopo goccia in cui ricorda Ivano Fossati o brioso in Stai Sereno dove ricorda Niccolò Fabi. Ma i paragoni sono ancora molto lontani dal prodotto espresso. L’età e l’esperienza maturata fino a qui ci regalano un cd equilibrato e garbato ma che deve rimanere un punto di partenza.

“La vita è come andare in bicicletta: se vuoi stare in equilibrio devi muoverti” sosteneva Albert Einstein e possiamo dislocare questa definizione anche a questo lavoro artistico.

Sette tracce dove Francesco Ferrazzo non graffia e non lascia il segno ma si lascia ascoltare e semina riflessioni importanti.
La musica italiana è un ambiente difficile fatto di eccellenze e di oblii, di grandi vertici e basi comuni, Ferrazzo al primo acuto si ritrova a metà di questa piramide.

L’impegno viene oscurato dimenticando quell'energia di rabbia e sangue e di ribalta che è necessaria per farsi strada nel mondo cantautorale.
Una possibilità per questo e soprattutto il prossimo disco è più che meritata a patto di tirare fuori l'anima oltre l'intelletto, poiché per raggiungere l’equilibrio bisogna muoversi.

 

 

 

 

 

 

Track List

  • Guardarsi dentro
  • Goccia dopo goccia
  • A testa in giĆ¹
  • Di cosa ha bisogna la gente
  • Stai sereno
  • Tranne che a te
  • Departure