I giorni del rinoceronte<small></small>
Emergenti − Songwriting − pop, rock, cantautorato

Foscari

I giorni del rinoceronte

2018 - La Chimera Dischi
21/11/2018 - di
Un dialogo interiore in chiave pop rock è la prima cosa che viene in mente dopo aver ascoltato il primo disco di Marco Foscari: I giorni del rinoceronte. Nove canzoni che scorrono via velocemente in cui il giovane cantautore ha rinchiuso la sua ricerca interiore, che è anche il tema portante del disco.

I giorni del rinoceronte infatti richiama alla necessità di ogni essere umano di stare un periodo in solitudine per trovarsi o ritrovarsi e relazionarsi così meglio con gli altri. Ne viene fuori un disco musicalmente facile all’ascolto, con melodie pop rock e qualche risvolto cantautorale, come ad esempio succede Stabile non è, dal forte richiamo ad un cantautorato anni Settanta nel ritornello o Giorno.

Tutte le canzoni sono accomunate, oltre dalla tematica che lega tutti i brani come un invisibile filo rosso, da una vena malinconica presente nelle melodie. Non per questo si tratta di un disco triste, ma di un contenitore che guarda indietro aspettando che il presente migliori, come quando ci si ritrova bloccati in un posto durante una tempesta e si aspetta il sereno.

I giorni del rinoceronte scorrono dunque sereni e quasi senza pensieri proprio perché alla fine risplende sempre il sole. Un disco che piacerà molto a chi ama canticchiare canzoni che hanno anche un significato profondo.

Track List

  • PARTICELLE
  • STABILE NON E`
  • TRASPARENTE
  • GIORNO
  • INCLINE AL CANTO
  • STENDHAL
  • ELIOT
  • LA TEMPESTA
  • TE LO CONFESSO

Foscari Altri articoli