Lucertola<small></small>
Italiana − Alternative

Ettore Giuradei

Lucertola

2019 - Casa Molloy/Freecom/UMA Records
25/10/2019 - di
Il 2019 sembra essere un anno importante per la musica d`autore densa di nuove uscite, di sperimentazioni e Ettore Giuradei riassume questa nuova tendenza che potrebbe portare a una svolta fondamentale per il cantautorato italiano. Dopo l`esperienza dei Dunk, condivisa con Carmelo Pipitone, Luca Ferrari e il fratello Marco, Giuradei ritorna con Lucertola, il progetto solista con l`orchestrazione live diretta dalla regia di Paolo Fappani e Ronnie Amighetti (Le KlubHaus), oltre all`estro creativo di Giacomo Papetti e Fidel Fogaroli (ex Verdena) che non hanno avuto partiture da studiare, ma dopo aver ascoltato una sola volta i brani hanno seguito l`istinto ed il talento.

   L`ascolto è simile a un’ estraniazione dalla realtà, un farsi rapire da un nuovo universo costituito da strati di materia impalpabile, che vanno a rarefarsi ed a ricomporsi nel seguire i suoni, potenti, sulfurei, in grado di creare atmosfere esplosive, ed al contempo, delicatamente inquiete. Immersi tra i vapori cosmici la voce karmica di Ettore Giuradei rasserena con la profondità, guida e convince a proseguire il volteggio, fondendosi coi colori di scie che si rincorrono, facendo diventare l`ascoltatore sincronico nel tempo infinitesimale di Lucertola. L’artista bresciano esce dalla provincia, dai ritmi frenetici di una città che vuole somigliare alla metropoli e si concede tempo meditativo, annullando ogni limite e somiglianza, in un extraterreno sonoro che isola solo la vocalità corposa, calma, in grado di poter dire qualsiasi cosa, permeando la volontà dell’ascoltatore.

   Lucertola si compone di nove tracce, quattro inediti e cinque rivisitazioni, una per ogni album precedente, come a significare il percorso che ha permesso di arrivare a questo album, in uscita il 25 ottobre per Freecom/UMA Records; ma ad attirare l’attenzione è da subito il video che anticipa il singolo 7 Astri, per la regia di Sara Barozzi che riesce esattamente a trasporre in immagini le sensazioni psichedeliche dell’ascolto, in un’acqua che collega il passato e il futuro, dalla nascita alla vita, dal lasciarsi trasportare ad una calma inquietudine, in questo viaggio extracorporeo che sembra ricordarsi per poi volgersi verso la luce, in questa implementazione reciproca di suoni e voci. Il solo “sentire l’urlo” in Ferire il cuore che risponde con un lamento sincopato potrebbe valere una serie di riflessioni, tali da rendere questo lavoro un momento di estraniazione totale nell’impossibilità di interrompere l’ascolto che partendo da una scena di vita, tende ad un platonismo indipendente dal nostro pensiero. Ettore Giuradei con Lucertola si guadagna, a pieno titolo, il ruolo di cantautore onirico.

Track List

  • Canzone dell`addio
  • Ferire il cuore
  • Come stai
  • La sconosciuta
  • Lucertola
  • Strega
  • 7 astri
  • Prendimi in un mazzo di fiorellini

Ettore Giuradei Altri articoli