Live in memphis (DVD)<small></small>
− Americana

Elvis Costello

Live in memphis (DVD)

2005 - Eagle Vision
05/09/2005 - di
Vista la serie di concerti ad alto tasso di rock’n’roll che Elvis Costello è tornato a mettere in fila in rapida successione, non credo di essere stato l’unico ad aver pensato che nella sua discografia mancasse un album live completo, in grado di riproporre quell’energia che abbiamo potuto ammirare anche nelle date italiane di quest’estate.
Quel disco dal vivo è arrivato in formato dvd: si tratta della registrazione di uno spettacolo tenuto appositamente all’Hi Tone Cafè di Memphis di fronte a duecento presenti.
Con Costello ci sono i fedeli Imposters, ovvero Steve Nieve alle tastiere, Pete Thomas alla batteria e Davey Faragher al basso, una formazione che per nomi e suono ricorda molto da vicino gli Attractions. Sul palco poi accanto a lui si presenta anche Emmylou Harris per una serie di duetti. Proprio i pezzi eseguiti con questa illustre signora del country risultano i più stantii dell’intera scaletta, ma sono comunque inseriti in un contesto musicale fortemente guarnito di american music.
A tratti sembra di essere tornati ai tempi della beata gioventù quando Costello sbatteva in faccia al pubblico un suono fatto di rock americano e punk londinese; oggi è sicuramente più cosciente e padrone della materia e lo dimostra in più di un pezzo arrivando a richiamare quelle radici del rock che Memphis ben rappresenta.
La location prescelta per le riprese di questo dvd è infatti quanto di più logico e azzeccato visto che da queste parti è stato anche registrato l’ultimo “The delivery man”.
Nell’arco di ventiquattro pezzi, Costello impasta il rock’n’roll con il blues, il country con il soul, il pop con il punk, grazie alla duttilità della band e soprattutto alle tastiere di Steve Nieve che qua si possono ammirare ampie e pimpanti fondere un genere all’altro. A tratti sembra di ascoltare una E Street Band che si è fatta le ossa in pub britannico piuttosto che nei club del New Jersey e che ha poi trovato la sua consacrazione nel Sud degli States piuttosto che a New York.
La chitarra di Costello suona spesso sporca e bluesy proprio come quelle musiche che ancora sentono il richiamo del Delta e le piene del Mississippi. La scaletta risulta meticcia e vivace anche se la performance è più statica di quanto visto almeno nella data di Modena (ma d’altronde non si poteva fare diversamente visti gli spazi dell’Hi Tone).
A chiudere il cerchio c’è poi un “road trip documentary” che è la vera chicca del dvd: un filmato di quasi un’ora in cui Costello, a bordo di un’auto d’epoca in compagnia di Pete Thomas, si reca in visita proprio ai luoghi del Delta. Mentre discutono argutamente di rock, i due fanno tappa al museo della Stax, alla storica sede del King Biscuit Time, si fermano a Clarksdale per un saluto e una session con Jimbo Mathus, osservano dal finestrino ciò che resta delle piantagioni di cotone e concludono la loro escursione ad Oxford, Mississippi, con una versione di “Needle time” proprio negli studi dove è stato registrato “The delivery man”.
Ora si può davvero dire che l’uomo delle consegne ha completato quel giro che da tempo andava percorrendo.

Track List

  • Waiting For The End Of The World |
  • Radio Radio |
  • Mistery Dance |
  • Blue Chair |
  • Bedlam |
  • Country Darkness |
  • Blame it on Cain |
  • Either Side of the Same Town |
  • High Fidelity |
  • The Judgment |
  • Monkey To Man |
  • The Monkey |
  • I Still Miss Someone (with Emmylou Harris) |
  • Heart Shaped Bruise (with Emmylou Harris) |
  • Wheels (with Emmylou Harris) |
  • The Delivery Man |
  • Hidden Charms |
  • Alison / Suspicious Minds |
  • Peace Love and Understanding |
  • Pump It Up

  • Bonus Songs:
    |
  • My Baby´s Gone (with Emmylou Harris)|
  • There´s a Story In Your Voice|
  • Button My Lip|
  • Sleepless Nights (with Emmylou Harris)

Elvis Costello Altri articoli