Elephant Claps<small></small>
Italiana − Alternative − Afro, funk, jazz

Elephant Claps

Elephant Claps

2017 - I Distratti
01/06/2017 - di
Quanti strumenti musicali ci vogliono per rendere bello un disco? Mentre pensate a chitarre, batteria, basso e piano e immaginate accordi, noi vi diciamo che ci sono casi in cui non c’è bisogno di nessun strumento per rendere bello un disco. È il caso di Elephant Claps, disco d’esordio dell’omonimo sestetto vocale milanese che con l’ausilio della sola voce hanno inciso un primo lavoro che spazia dall’afro beat al funky passando per il jazz. Tutto questo senza strumenti e senza mancanza di ritmo, anzi al contrario le 9 canzoni passano da un genere all’altro con estrema semplicità senza che l’ascoltatore senta mai l’assenza degli strumenti musicali.

Gli Elephant Claps dimostrano con questo primo lavoro come l’essere umano sia dotato di strumenti potentissimi, come la propria voce, e come questa possa essere utilizzata in modo straordinario. Non solo. Il sestetto vocale dimostra come voci ben bilanciate e abituate a lavorare insieme possano creare qualcosa di unico e bello, come appunto le 9 tracce che compongono il loro disco d’esordio. Non a caso gli Elephant Claps sono composti da Mila Trani, soprano, Serena Ferrara, mezzo soprano, Naima Faraò, contralto, Gian Marco Trevisan, tenore, Matteo Rossetti, basso, André Michel Arraiz Rivas, beatboxer.

La particolarità e la forza degli Elephant Claps, oltre a non utilizzare strumenti musicali, risiede nell’usare tutte le voci come una vera e propria band, non limitandosi dunque ad armonizzare melodie. Il risultato è ottimo come Afroivo e Kimzue che vi porteranno subito nella savana del continente nero, o come la funkeggiante 2 legs.

Un esordio diverso dal solito composto da ottime voci e da una band che vede tutti i componenti come i veri protagonisti. Da tenere d’occhio.

Track List

  • AFROIVO
  • SWEET
  • REAL TIME
  • CINGUIN
  • L`OV
  • KIMZUE
  • DANCE ALONE
  • 2 LEGS
  • WARM UP