Fuochi e Fate<small></small>
Italiana • Canzone d`autore

Davide Berardi Fuochi e Fate

2016 - Musicraiser

20/04/2017 di Laura Bianchi

#Davide Berardi#Italiana#Canzone d`autore

Benedetto sia Musicraiser, se permette ad autori meritevoli di continuare a proporre il loro messaggio artistico, nonostante e fuori dalle logiche commerciali di un mondo discografico sempre più orientato a imporre non idee, ma prodotti di facile consumo e consilidato gradimento.

Benedetta la caparbia volontà di Davide Berardi, pugliese trentaduenne, attore e interprete, appassionato di Pasolini, Gaber, Modugno, che è ricorso a Musicraiser per affrontare le spese del suo disco Fuochi e fate, che a distanza di quasi un anno dalla sua uscita ha riscosso un significativo successo.

Meritatissimo: perché il lavoro ha uno spessore notevole, sia nei testi, attenti e accurati, ricchi di rimandi letterari e di giochi di parole, sia negli arrangiamenti, prodotti dallo stesso Berardi, variegati nelle tonalità e negli approcci, ma sempre tesi a valorizzare la maestria degli esecutori.

Il percorso di Berardi spazia all'interno dei molteplici stimoli forniti dalla contemporaneità (Povero fesso, in apertura, che scopre fin da subito le carte della cifra del disco), indaga con ironia e disincanto i problemi delle nuove coppie (come il blues Bruxelles), strizza l'occhio al folk del Sud alla Voltarelli (l'esplosiva Supervisionario), approfondisce le tematiche intimiste con precise parole, efficaci e da leggere e rileggere, come in Mi sento una formica o Indescrivibile, forse le punte più alte del lavoro, insieme a Sudamerica, in cui la voce si fa vibrante e intensa.

A ringraziamento per chi ha contribuito al progetto, in collaborazione con la Cooperativa Sociale Eridano di Brindisi, un'associazione social-culturale per persone diversamente abili, presenti nei cori di Supervisionario e a cui andrà una parte del ricavato della vendita del disco, Berardi inserisce nel disco un omaggio al Battiato de La cura, un brano da far tremare le vene e i polsi, vertiginoso e pericoloso da reinterpretare; ma Davide sceglie un arrangiamento minimale, vagamente orientato al Sudamerica, e un canto appassionato, e vince la sfida. A sigillo di un'opera ben costruita.

Track List

  • Povero Fesso
  • Indescrivibile
  • Bruxelles
  • Supervisionario
  • Mi Sento Una Formica
  • I Piedi E Gli Occhi
  • Roba Da Poco
  • La Cura
  • Che Meraviglia
  • Sudamerica