The gorge<small></small>
− Americana

Dave Matthews Band

The gorge

2004 - RCA / BMG
19/12/2004 - di
Ancora un live della Dave Matthews Band: questa volta è un doppio accompagnato da un dvd, con una manciata di tracce captured live, un documentario e un video dell’inedita “Grace is gone”.
Più che la scaletta e la presenza di questa nuova traccia, che non presentano alcun richiamo davvero degno di nota, qua a giustificare la pubblicazione è la location dell’evento: tre serate tenute nella stupenda cornice di The Gorge, un anfiteatro naturale collocato nello stato di Washington. Lo scenario è quanto di più suggestivo si possa immaginare con costruzioni architettoniche rocciose e ampie spianate sul fiume Columbia che non hanno nulla da invidiare al Grand Canyon o al più noto Red Rocks.
Le esibizioni devono essere state cariche di un’energia positiva maggiore di quella solita per cui la DMB è tanto seguita, ma su disco si fatica a percepirne la vitalità, soprattutto perché Dave Matthews e compagni hanno scelto di proporre brani noti e più volte pubblicati.
Va detto poi che questo continuo flusso di registrazioni live in tempo pressocchè reale è utile per seguire il cammino degli artisti, ma sottrae significato al disco dal vivo in sé, non più atteso e considerato come una pubblicazione unica e rara: sono sempre più le bands che scelgono in questo modo di accontentare i fans, rischiando però di intasare la propria discografia.
“The Gorge” è disponibile sul sito ufficiale della DMB addirittura in sei cd, che testimoniano le tre serate in forma completa, e nel frattempo sono in arrivo anche i primi volumi dei live bootlegs su modello di quanto fatto dai Pearl Jam.
Meglio sarebbe stato però pubblicare il concerto tenuto al Boonarro di quest’anno, finora disponibile solo in download dal sito del Festival: quell’esibizione è stata sicuramente più particolare, con tanto di ospiti, di cover e di brani rari, che purtroppo mancano in questo doppio. La performance della band è comunque di alto livello: nei cd c’è una “Everyday” in medley con “#36”, cantata dal pubblico al primo accenno dell’acustica, a prova di quanto sia fedele e affezionato il seguito che ha la band, mentre nel dvd ci sono una “Ants marching” variata nell’introduzione, una portentosa “Helloween” e una “Seek up” improvvisata a lungo. A mancare non è la qualità, ma la quantità di materiale che si distingua dal solito: per l’occasione ci sarebbe voluto un set diverso o almeno qualche versione più azzardata.
Questo è un album che potrebbero apprezzare non solo i presenti alle tre serate, ma non è poi tanto più necessario di un souvenir. Sarebbe ora che la Dave Matthews Band tornasse produttiva anche in studio, per avere del nuovo materiale da interpretare dal vivo e da includere in questo tipo di pubblicazioni: i presupposti ci sono, almeno a sentire la voglia di suonare testimoniata da “The Gorge” e dai suoi precedenti.

Track List

  • Cd doppio