The Easy Way<small></small>
Americana − Songwriting − country rock, alternative country, folk

Dario Sn

The Easy Way

2019 - GO COUNTRY Records
26/04/2019 - di
Dario Snidero, in arte Dario Sn, classe 1986, nato e cresciuto a Udine ha iniziato a suonare la chitarra all’età di 18 anni. Le sue prime esperienze acustiche ed alcuni anni con la band The Rusted Pearls lo hanno portato ad incidere con il gruppo un E.P. dal titolo Roadsigns del 2012 per cui ha scritto diversi brani, suonando la chitarra e in qualità di cantante solista. Dopo di che, parallelamente porta avanti vari progetti acustici, di musica originale e non, ma soprattutto si dedica a ciò che più gli piace, scrivere canzoni accompagnandosi con la sua chitarra acustica.

Canta in inglese, influenzato da cantautori ed artisti folk, alternative-country e blues dai quali  assimila parecchio e prende ispirazione.

Il suo primo album solista s’intitola The Easy Way pubblicato dalla intraprende ed indipendente etichetta discografica di Bologna, Go Country.

In questo suo album Dario suona la chitarra acustica ed elettrica, l’armonica, l’ukulele, il pianoforte, il banjo e canta ed è accompagnato da Davide Zuin (chitarra elettrica), Mirco Tondon (contrabbasso) e Paul Zewell alla batteria.

Il suo è un country-rock raffinato con eccellenti cori ed una chitarra cristallina come nell’iniziale A Spell o con l’armonica in The Easy Way. Confidence è più riflessiva, intimista, lenta, acustica con il cello di Mariano Bulligan in evidenza e il canto accorato di Dario a rimarcare le paure nell’andare avanti. Brani come Confidence, Ghost Town, A Spell e Good People erano già stati da lui scritti alcuni anni orsono ma ora si sono evoluti ed hanno trovato una nuova fioritura e rilettura nelle registrazioni di The Easy Way.  Ghost Town è uno dei brani più riusciti e a seguire la splendida Irene con il banjo di Dario Snidero, la fisarmonica di Elisa Ulian e la batteria di Paul Zewell a cadenzare e scandire i suoni. The Easy Way, A Spell, Good People e Troublemaker sono brani che parlano di riflessioni costruttive, di scelte positive e di consapevolezza e risultano le più solari grazie anche ad alcuni arrangiamenti azzeccati.

The Hours parla del tempo che passa, veloce o lento che sia in base a ciò che facciamo e che più o meno si materializza e si realizza, Song For A Brother racconta  di relazioni personali e familiari mentre Homeless è la storia di un ragazzo senza tetto da lui incontrato una notte per strada a Brighton in Inghilterra. Troublemaker è un dipinto ironico personale, A Spell riflette l’incantesimo che spesso rappresentano le parole delle persone a cui si sta particolarmente a cuore e la title- track The Easy Way, è ironicamente e sarcasticamente la via più facile per riassumere tutto il senso del disco. In Irene e The Hours si fa notare la fisarmonica suonata da Elisa Ulian ed invece Lucia Zazzaro ci dà la giusta stoccata di viola e violino in Confidence e Homeless.

Il disco è stato registrato, mixato e masterizzato da Jvan Moda ai Laak Studio di San Daniele Del Friuli (Udine).

Le influenze del nostro artista vanno sicuramente a bussare a casa degli Uncle Tupelo, dei Wilco, Steve Earle, Jason Isbell, Ryan Adams o Ray LaMontagne. 

Dario Snidero (Dario Sn) sa il fatto suo ed è maturo per il grande salto.  Il genere è da classificare tra il roots-folk semi-acustico ed il country-rock che oggi per dirlo in una sola parola si chiama semplicemente Americana. 

Un disco assai piacevole in uscita e disponibile ufficialmente il 16 Maggio 2019 ma  non lasciatevelo scappare perciò cercatelo!

Track List

  • A Spell
  • The Easy Way
  • Confidence
  • Ghost Town
  • Irene
  • Good People
  • Troublemaker
  • Song For A Brother
  • Homeless
  • The Hours