OUT ON THE NINTH DAY<small></small>
Jazz Blues Black − Jazz

Daniele Ciuffreda Organ Trio Feat. Fabrizio Bosso

OUT ON THE NINTH DAY

2019 - Abeat Records
23/11/2019 - di
Visto dal vivo all’aula Bussolati presso la Liuc di Castellanza venerdì 22 Novembre 2019, l’organo trio capitanato dal chitarrista Daniele Ciuffrida, con il grande Alberto Marsico, uno dei principali esponenti italiani dell’organo hammond, con Alessandro Minetto alla batteria e special guest Scott Hamilton al sax e Paolo Tomelleri al clarinetto, il concerto è stato a dir poco sorprendente con una performance davvero assai ispirata e di grande jazz.  Una unione tra modernità e tradizione con Scott Hamilton che si basa principalmente sullo swing classico (Ben Webster e Don Byas) e sui sassofonisti mainstream (Coleman Hawkins, Lester Young, Zoot Sims) considerato tra i grandi del sassofono mondiale e Paolo Tomelleri, il decano vicentino di nascita e milanese d’adozione, indiscutibilmente riconosciuto come il più grande clarinettista di jazz italiano per storia e carisma.

L’Organ Trio su CD si presenta però con una formazione parzialmente differente con il giovane e talentuoso Daniele Ciuffrida, il leader, alla chitarra accompagnato da Alberto Marsico all’organo hammond, Daniele Pavignano alla batteria e gradito ospite alla tromba Fabrizio Bosso in due brani Out On The Ninth Day e Arep.

Daniele è un chitarrista e compositore italiano attivo in vari progetti sia italiani che esteri. Dopo aver iniziato la sua carriera musicale come violinista all`età di otto anni, è passato alla chitarra all`età di diciotto dopo aver ascoltato i dischi di Wes Montgomery e Joe Pass.

Nel 2014, dopo aver conseguito la Laurea Triennale in Chitarra Jazz presso il Conservatorio G. Verdi di Torino, si trasferisce a Londra dove frequenta la Guildhall School of Music e Drama, sotto la guida di alcuni dei migliori musicisti della scena mondiale come Colin Oxley, John Parricelli, Malcom Edmonstone, Scott Stroman e Trevor Tomkins conseguendo il Master in Jazz Performance nel 2015.  Dal 2012 al 2014 ha l`opportunità di conoscere e studiare con Garrison Fewell (guitar teacher al Berklee College Of Music di Boston), allievo di Pat Martino e guru della chitarra jazz nel mondo.

Nel 2013 ha vinto il primo premio al concorso jazz di Valenza con il "Jacopo Albini Quartet". Le formazioni con cui collabora o di cui ne è leader, lo hanno portato a suonare in Italia, Regno Unito, Austria, Scozia e Bulgaria.

Dal 2017 è artista e manager per il Chivasso Jazz Festival e dal 2019 tra i promoter di Jazz Around You.

Daniele Ciuffrida fa quindi parte di quel movimento di nuove generazioni di jazzisti che brillano di luce propria.

Il suo esordio discografico arriva grazie alla gloriosa etichetta Abeat Records di Solbiate Olona  (Va). L’album è stato registrato e mixato agli Only Music Studio di Bruino in provincia di Torino il 30 e 31 agosto del 2017.

Il titolo del disco lo racconta lo stesso Daniele Ciuffrida nasce nel 2015 dopo nove giorni passati in ospedale, all’improvviso mi è venuta in mente la prima frase del tema di questo brano commenta, riferendosi alla quinta traccia che dà il titolo all’album Out On The Ninth Day – Fin da subito ho creduto che avesse qualcosa di speciale e così ho provato a svilupparla con l’idea che potesse vagamente ricordare le composizioni di Bobby Timmons che hanno un forte legame con la church music. Il risultato mi ha convinto a tal punto da decidere di usarla come titolo del disco.

Out On The Ninth Day è un disco strumentale di otto tracce, tutte di sua composizione che presenta un sound dinamico e deciso grazie alla combinazione di fraseggi blues, groove intenso e swing travolgente, gli ingredienti basilari di un progetto che è un eccellente manifesto del Jazz italiano. Un album energico che colpisce nel segno con arrangiamenti cangianti e coinvolgenti, solismo di altissimo livello e composizioni brillanti. Un disco in cui la ricerca e la cura delle sonorità sono prioritarie, di grande qualità e fruibilità immediata.

Splendida l’iniziale Steppin 0ut, Rainy Mornings con i suoi quasi 7 minuti è contagiosa con le escursioni jazzistiche di Alberto Marsico in primo piano, Out On The Ninth Day vede Fabrizio Bosso mettere in luce la sua naturale musicalità con scorribande cromatiche.  Something To Be Happy About mi ricorda l’aria di Hallelujah I Love Her So di Ray Charles (1956).  In Arep si respira l’anima romantica del quartetto, atmosfere rarefatte e con il fraseggio bop di Fabrizio Bosso. Second Ride vede alcuni assoli di chitarra, organo e batteria, il tutto in punto di piedi.  In chiusura Minorando

L’elegante stile chitarristico di Daniele Ciuffrida si sposa a meraviglia con gli assoli e i passaggi sonori dell’hammond di Alberto Marsico e la ritmica di Daniele Pavignano alla batteria.  Un tappeto sonoro vellutato ed un gusto musicale non indifferente, soprsaffino. Classe, grinta, bellezza ed un piacere unico e singolare per le vostre orecchie.

Track List

  • Steppin’ Out
  • Brownies Foro Two
  • Rainy Mornings
  • Something To Be Happy About
  • Out On The Ninth Day
  • Second Ride
  • Arep
  • Minorando