They can`t cage the light<small></small>
Emergenti − Alternative − black, folk, trap, acoustic

Da Black Jezus

They can`t cage the light

2017 - Weapons of love records
20/02/2018 - di
Li avevamo apprezzati nel 2014 con l’ep Don’t mean a thing, una prima prova che aveva convinto gran parte della critica, noi inclusi. Il duo formato da Luca Impellizzeri ed Ivano Amata, ovvero i da Black Jezus, ritornano con un lavoro più completo: They can’t cage the light.

Ripartendo dal discorso che avevano iniziato quattro anni prima, il duo torna sia con nuovi pezzi che con rielaborazioni di canzoni che avevamo sentito nel loro ep, seppur con arrangiamenti più dark rispetto alle versioni originali. Ne sono un esempio Dry e la nuova versione di Sometimes che questa volta dà più spazio all’atmosfera e al beat lasciandosi alle spalle il pezzo da chiusura romantica con chitarra acustica di un tempo.

I da Black Jezus di They can’t cage the light non hanno comunque perso la loro verve di un tempo, restando fedeli alle radici black sia per il timbro di voce di Impellizzeri che per le atmosfere delle canzoni. Il duo black folk si presenta con un suono più definito rispetto a quello degli esordi, presentando più commistioni di generi: dalla già citata black music passando per la trap e il folk acustico di certe tracce, come la piacevole Emptiness is you.

Un disco che convincerà nuovamente chi li aveva apprezzati un tempo, facendo nuovi proseliti grazie alle commistioni di generi e alle atmosfere delle nuove canzoni.

 

 

Track List

  • THEY CAN`T CAGE THE LIGHT
  • WAYS
  • YOU MADE THE RULES
  • DRY
  • DON`T MEAN A THING
  • EMPTINESS IS YOU
  • LIKE HOLY WATER
  • A MATTER OF TIME
  • SOMETIMES