Blaccahénze<small></small>
World − Folk − jazz folk, rock, experimental

Corleone

Blaccahénze

2013 - Etnagigante
17/04/2013 - di
Roy Paci, il bravo trombettista e compositore siciliano, è noto al pubblico soprattutto per i lavori pubblicati con la sua band Aretuska. Con il side project CorLeone, dopo il primo disco Wei wu wei uscito nel 2005, pubblica ora questo secondo lavoro dal titolo Blaccahenze, che in dialetto abruzzese significa casino, bordello. 

Si tratta di un lavoro sperimentale e d’avanguardia, ricco di suoni che spaziano dal jazz al rock (hard e heavvy metal) al prog, all’elettronica alla nowave, in un magma sonoro di grande impatto che  lascia pochi attimi di tregua all’ascoltatore e dove si trovano contaminazioni di lavori di artisti come John Zorn e Mike Patton (con il quale Roy ha collaborato al progettoMondo Cane).

Con Roy alla tromba e filicorno ci sono Andrea Vadrucci alla batteria, Alberto Capelli alle chitarre, John Lui synth e chitarra, Guglielmo Pagnozzi al sax alto e Marco Motta al sax baritono.

Nei sette brani che compongono il disco, interamente strumentale e senza la presenza del basso,  ci sono, su basi di improvvisazioni  jazz, crossover sperimentali con generi musicali molto diversi tra di loro che creano, grazie anche alla potenza dei fiati, un massiccio  e particolare wall of sound  di grande interesse .

La grande energia e la libertà sonora presenti nel lavoro  si scatenano in brani come Cinematic Conventions of Murder con riff ossessivi  quasi funk, che ci portano  anche a momenti prog  e atmosfere alla Nucleus e Soft Machine , o in tracce come Moshpit Comedy e Double Threesome doveil forte, ruvido e tagliente  suono ricorda  sonorità musicali tra i Led Zeppelin ed il metal.

In Umuntu Ngumuntu Ngabantu il tamburo detta il tempo tra ritmi bandistici e tribali, ma non mancano anche momenti  più tranquilli come in Lookin for work dove una slide guitar  ci introduce a languide atmosfere tra jazz e blues o in Tromba Loeil Reloaded dove Roy ci regala, almeno per qualche minuto, uno splendido assolo alla tromba prima dell’esplosione finale di  fuochi artificiali sonori .

 Budstep Infected, uno  schizoide electro-jazz  che rende merito al più grande, Miles Davis, conclude un lavoro che sicuramente aprirà nuovi orizzonti  musicali.

CorLeone è un progetto musicale che permette a Roy di esprimere una diversa anima musicale, è un disco di non facile classificazione e certamente non per tutti,  ottimamente suonato e di grande impatto sonoro che porterà  nuovi  fans  ad uno dei più bravi ed eclettici musicisti italiani.

Dopo la patchanka etnica di precedenti lavori e collaborazioni, Roy riserva lo stesso riuscito  trattamento ad altri  generi musicali, molto diversi tra di loro; che sia questo il vero Roy Paci e non solo un side project?

Track List

  • Cinematic conventions of murder
  • Moshpit comedy
  • Lookin’ for work
  • Double threesome
  • Umuntu ngumuntu ngabantu
  • Tromba Loeil reloaded
  • Budstep infected