Dove nascono le balene<small></small>
Emergenti − Rock − indie-folk

Circolo Lehmann

Dove nascono le balene

2016 - Libellula/Audioglobe
07/09/2016 - di
   Dove nascono le balene è una miscellanea dei suoni propri di un mondo che non ci appartiene, dove tutto appare ovattato e ci giunge diverso da come potrebbe essere, in una dimensione che sembra sovrastarci, circondarci fino a sommergerci, seguendo una linea ermetica propria dell`intimità.

   Il Circolo Lehmann prende il nome da un libro scritto dal leader degli Element of Crime e narra la vita libera (o di fuga) di Lehmann che scorre parallela alla  Berlino degli anni Ottanta, tra cambiamento e crolli che hanno portato a una visione più ampia dell`esistenza che il protagonista vive quasi ironicamente.

   Nel 2011 il progetto letterario-musicale di Ghego Zola e dello scrittore Marco Magnone inizia con spettacoli che uniscono queste due arti, ponendo le basi per la nascita nel 2013 del gruppo, con l`aggiunta di Lorenzo Serra, Pax Caterisano, Umberto Serra e nel 2016 con la coproduzione di Andrea Bergesio esce il primo album Dove nascono le balene. Indubbiamente si tratta di un lavoro che gioca sull`atmosfera, tra rock psichedelico, folk con archi e elettronica, ma sono soprattutto le chitarre ad avere il ruolo da protagonista e simbolico in brani come La nostra guerra. La parte musicale è totalizzante, spesso sembra sovrastare i testi per poi capire che l`intero album punta molto sui suoni che si trasformano da linea di separazione con l`ascoltatore a una nuova dimensione in cui immergersi; lo dimostra l`intro di Marlene che diventa l`accompagnamento nelle sensazioni che il gruppo vuole trasmetterci, accompagnandoci ad entrare nel loro mondo. Dopo parecchi ascolti si riesce a trovare nello strumento l`unione tra la realtà e i testi originali aiutati da un proprio linguaggio musicale, ponendo le basi per un esordio interessante per un album curato in ogni aspetto. Tra le undici tracce spicca lo stile vintage di Dove nascono le balene, tra l`assenza di forma e ciò che esiste, diventando la nostra realtà, un brano intenso, coinvolgente che ben sintetizza questi luoghi (dell`anima) inesplorati, la denuncia e questo senso di infinito, come dovrebbero essere i sogni: "e i pesci non danno forma al mare/ sono buchi nell`acqua/ ... è il mare nel mare/ dove nascono le balene / dove nuotano le balene".

   Dove nascono le balene sfida con una complessità totalizzante e eterogenea, anche negli stati d`animo che escono come un respiro una lunga apnea.

Track List

  • - Marlene
  • - La festa
  • - Niente di nuovo
  • - La casa al mare
  • - La nostra guerra
  • - Dove nascono le balene
  • - Danza
  • - Ulisse
  • - Maree
  • - Nero a capo
  • - Cosa ci siamo persi