Televise<small></small>
− Americana, Indie

Calla

Televise

2003 - Quatermass
12/06/2003 - di
Ci sono album che, nel loro immobile, impalpabile scorrere, paiono non lasciare traccia alcuna, evitando volontariamente di scuotere il regolare fluire del tempo e assecondandolo in una simbiosi pressoché completa. I Calla fanno parte di questa misteriosa categoria di artisti, in perenne bilico tra stasi ed estasi.
Artisti che ad un primo veloce approccio non paiono attrarre più di quanto ci si attenderebbe da una qualunque novità (anche se in questo caso non stiamo parlando esattamente di novità), ma che solo successivamente, dopo una serie di attenti ascolti si rivelano come una piacevole preziosa sorpresa.
Inadatti per principio a questo insopportabilmente caldo inizio d’estate, i Calla ci offrono con “Televise” un lavoro notturno ed ipnotico, suadente e raffinato, profondo ma rifuggente la tenebrosità di altri album per vocazione tendenti smaccatamente al dark.
I Calla tentano di rifuggire stili e riferimenti, accostandosi alla materia sonora con la curiosità e la freschezza di un bambino, estremo eppur adorabile allo stesso tempo. Come nella miglior tradizione newyorkese i tre componenti del gruppo non risparmiano intensità e gusto per la sperimentazione, sintetizzando una via del tutto personale a certo rock evocativo e sognante, solo superficialmente definito “d’atmosfera”, in cui il rumorismo è domato e dosato con grande cura. Ecco quindi soluzioni melodiche degne delle più struggenti ballate rock come ben dimostra “Astral”, oppure sofisticati intrecci chitarristici di notevole impatto come nei brani d’apertura “Strangler” e “Monument”. Non mancano episodi sospesi e dilatati quali “Pete the killer”, la bella acustica “Surface scratch” nella quale mirabile è l’intervento del piano, in un dosato crescendo alla Dirty Three, e la lunga “As quick as it comes/Carrera”, vicina nella prima parte ai brani più sognanti dei Tindersticks. La voce di Aurelio Valle, perennemente sussurrante, e la sua chitarra stridente sono una garanzia che come un marchio di fabbrica rendono immediatamente riconoscibile la musica dei Calla. In perenne movimento dai territori battuti dai Bad Seeds fino a lambire le coste del continente Sonic youth, senza mai approdarvi.
La compattezza dell’intero album è esemplare, al punto di donare all’ascoltatore una sensazione di omogeneità stilistica rassicurante. In sintesi un bel disco, di cui francamente si sentiva la mancanza.
Televise è un regalo che, siamo sicuri, ci accompagnerà lungo tutto il prossimo autunno e inverno. Per questo e per tutti i motivi sopra indicati vi consiglio caldamente di tenerlo in bella vista sopra la colonna dei cd preferiti dell’anno.


Discografia:

- Televise (2003)
- Custom (remix project) music mathematics magic (2002)
- Scavengers (2001)
- Calla 1 (1999)

Track List

  • Strangler|Monument|Astral|Dont’t hold your breath|Pete the killer|Customized|As quick as it comes/Carrera|Alacran|Televised|Surface scratch

Calla Altri articoli